Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Gli Schemi Dell' Evoluzione Sono Davvero Certezze?


29 novembre 2011 ore 21:16   di Davidesim92  
Categoria Tecnologia e Scienze  -  Letto da 613 persone  -  Visualizzazioni: 1545

Da molti decenni oramai si conoscono con assoluta e accurata precisione le metodiche con cui l'evoluzione ha operato per arrivare a compiere dei passi importanti. Passi che hanno permesso all'uomo di essere forgiato in tutto quello che oggi rappresenta il suo aspetto esteriore e non.

Il dibattito però è molto ricorrente tra gli esperti, o almeno fino a pochissimo tempo fa era così. In molti dichiaravano infatti che, a parer loro, l'evoluzione non abbia fatto altro che prendere le scelte migliori possibili per arrivare al risultato ottimale. E questa teoria sarebbe confermata anche a livello di persone che, comunemente, vedono l'ambiente attorno a loro come una perfetta e ponderata riflessione da cui è scaturita una serie di scelte decisamente azzeccate, le quali si sono poi convertite in quello che oggi il mondo mostra ai nostri occhi.
Ma questa convinzione è veramente esatta?


A questa domanda hanno provato a rispondere i più illustri evoluzionisti di questo ultimo ventennio. Sono partiti dalle spiegazioni sui presupposti e sulle basi fondamentali dell'evoluzione.
Questo non è altro che un complicatissimo ma, paradossalmente, semplice da comprendere processo, esplicatosi attraverso diverse fasi. Questi pilastri si possono individuare a livello genetico e sono presenti tutt'ora nel mondo che ci circonda.

Gli Schemi Dell' Evoluzione Sono Davvero Certezze?

Si parte da cambiamenti di caratteri fenotipici, ovvero quei caratteri scritti nei nostri geni che vengono mostrati dal nostro aspetto esteriore. Un banale esempio può essere il fatto di aver scritto nei propri geni “capelli biondi”; questo particolare genotipo si manifesterà sotto forma di fenotipo nel momento in cui nascerà un individuo con i capelli biondi.

Ma con la sola variazione dei caratteri non poteva essere spiegata l'evoluzione. E' stato però facile trovare il proseguimento di questo processo: la trasmissione dei caratteri. E' infatti perfettamente logico il fatto che, accoppiandosi tra di loro, gli individui di varie specie abbiano dato luogo a queste trasmissioni di geni “mutati”.

L'insieme di queste due fasi è quello che sta alla base dell'evoluzione ma non è stato spiegabile per molto in che modo potesse avvenire la manifestazione di questi nuovi caratteri e in che modo potessero formare delle specie così drasticamente differenti le une dalle altre, nonostante ognuna di esse provenisse da antenati comuni.

La prova cercata è stata riscontrata con supposizioni, esperimenti e svariate tesi prima confermate, poi riviste e, infine, date per certe. Sembra infatti che la cosa più influente in questo senso siano dei meccanismi piuttosto ben architettati ma mai veramente ponderati dalla natura che ci circonda. Gli esperti la chiamano “Opportunismo Casuale”.

Questo termine sarebbe presto spiegabile. I caratteri, sviluppatisi in modo molto lento e graduale, mutazione dopo mutazione, sono stati trasmessi passo per passo alle generazioni successive, da quelle che erano le popolazioni meglio adattate a una data locazione geografica. Ed è chiaro che più una popolazione risultava adattata, più proliferava e, di conseguenza, più abbondante era la diffusione dei nuovi caratteri alle discendenze.

Ma la cosa affascinante, e che risponde per inciso alla domanda posta all'inizio di questo articolo, è quella che segue. E' stato infatti riscontrato che, a differenza di quanto si pensa comunemente e di quanto molti esperti pensavano fino a qualche anno fa, l'evoluzione abbia operato per “tentativi”. Non scelte ponderate e ritenute le migliori, bensì da opportunità che venivano offerte dall'ambiente circostante in casi eccezionali; opportunità che venivano colte al volo e sfruttate.
La prova tangibile di questo è stata individuata in un semplice esempio. Quest'ultimo si chiama Estinzione. Tale fenomeno è in netto contrasto con la teoria di un'evoluzione “intelligente” e ha denotato chiaramente che non tutte le scelte fatte si sono rivelate corrette. Sintomo questo di semplice casualità. Proprio quella che l'evoluzione ha adottato in questi anni. E la stessa che sta adottando in questo momento. La stessa che continuerà ad adottare per molti, molti anni a venire.

Articolo scritto da Davidesim92 - Vota questo autore su Facebook:
Davidesim92, autore dell'articolo Gli Schemi Dell' Evoluzione Sono Davvero Certezze?
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Tecnologia e Scienze
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Tecnologia e Scienze
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione