Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Google Inventa La Macchina Che Guida Da Sola! Totalmente Autonoma Supera I Test Brillantemente


11 ottobre 2010 ore 01:34   di montecristo  
Categoria Tecnologia e Scienze  -  Letto da 285 persone  -  Visualizzazioni: 460

Grazie a Google una tecnologia che sapeva di pura fantascienza, è diventata realtà! Ebbene questa volta sono riusciti a creare la macchina che è ingrado di guidarsi da sola, una tecnologia vista fino ad oggi solo nei film e telefilm come "Supercar" o come la ben più nota "Christine" ideata dal genio dell'horror Stephen King.

Adesso la macchina del tutto autonoma è una realtà tangibile, il nome di questo capolavoro della tecnologia non è ancora stato scelto, la chiameremo quindi (Google Car), ma di buono e confortante c'è che è stata provata e testata riscuotendo un successo inaspettato. Ha già potuto percorrere un tratto di strada nella california pari a 140 mila miglia riuscendo nel suo obiettivo di evitare ogni ostacolo da sola!


La macchina ancora senza nome, è provvista di sensori radar, video camere e navigatori che gli permettono di evitare ogni ostacolo in sicurezza, il tutto controllato da un perfetto computer di bordo del tutto innovativo. La macchina ovviamente offre al conducente (o se preferite: passeggero...dal momento che ormai è la macchina a fare tutto), la possibilità di spegnere la funzione autonoma e può in qualsiasi momento diventare una macchina normalissima per essere guidata manualmente.
Google Inventa La Macchina Che Guida Da Sola! Totalmente Autonoma Supera I Test Brillantemente
Il Dipartimento della California ha autorizzato la circolazione della macchina in questione, hanno specificato che l'auto deve però necessariamente avere qualcuno a bordo in grado di correggere eventuali errori o imperfezioni del computer di bordo, evitando così collisioni o infrazioni.
La forma della macchina di Google assomiglia ad una Toyota Prius, la Google Car sta rispondendo così bene ai test che la gente che ha il compito di visionarla, ha addirittura affermato che potrebbe essere il nuovo avvento mondiale importantissimo e rivoluzionario dopo Internet.
La Google car inventata da Sebastian Thrun, secondo gli esperti potrà essere trattata sul mercato mondiale in circa 8 anni. La gente entusiasta pensa che con questo capolavoro della tecnologia si potrebbe ridurre il tasso di mortalità per incidenti stradali, che in U.S.A. registra circa 37 mila morti all'anno.

Articolo scritto da montecristo - Vota questo autore su Facebook:
montecristo, autore dell'articolo Google Inventa La Macchina Che Guida Da Sola! Totalmente Autonoma Supera I Test Brillantemente
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!


Commenti

 
  • attilio
    #1 attilio

invece di pensare a queste caxxate quelli di google pensino a migliorare il loro motore di ricerca che lascia al quanto desiderare

Inserito 11 ottobre 2010 ore 14:03
 

mi fa piacere vedere queste notizie.. non mi fa piacere vederle così poco aggiornate e poco veritiere.. informiamoci meglio: la "prima" macchina a guidarsi da sola porta la firma italiana, è partita a maggio per un viaggio di 13000 km ed è già arrivata in Siberia, superando tutti gli ostacoli.. l'Italia è ancora in gioco..

Inserito 11 ottobre 2010 ore 21:18
 

e sempre la stessa storia, invece di intervenire con commenti intelligenti e costruttivi pensate solo a lamentarvi o essere volgari, spero che chi di dovere intervenga per censurarvi o levarvi la possibilita di scrivere altre cose simili.. lucafon non tutti possiamo vivere attaccati alla cnn rimanendo aggiornatissimi come credi di esserlo tu, ma se tu ne sai cosi tanto potreati impiegare il tuo tempo scrivendo gli articoli invece di venire ad insultare me. ciao

Inserito 12 ottobre 2010 ore 09:03
 
  • #4 

ma io non credo un bel niente! e i due commenti non mi sembravano insultassero l'autore direttamente. io volevo solo dire che spesso cerchiamo le notizie lontano, invece di scavare vicino. comunque ottimo spirito! è così che si fa :)

Inserito 12 ottobre 2010 ore 13:47
 
  • Giamma
    #5 Giamma

Sbagli Montecristo, Lucafon ha ragione e non ha insultato nessuno. Invece di sprecare tempo a scrivere e protestare solo perchè qualcuno ti ha mosso una critica, usalo per pensare a cio che ti è stato detto, e magari usa queste critiche per migliorare e scrivere articoli piu aggiornati ed interessanti la prossima volta. Questo è un giornale sociale in cui è vero che tutti possono scrivere, ma solo i migliori e più aggiornati avranno davvero successo. Usa le critiche per migliorare te stesso, invece di ribattere solo per il fatto che lo siano.

Inserito 12 ottobre 2010 ore 13:57
 
  • Redazione
    #6 Redazione

Non vedo insulti e non vedo nulla da censurare. Se ti riferisci al primo commento, l'utente ce l'aveva con google, non con te. Sono invece in parte daccordo con Giamma, utilizzate le critiche per diventare autori migliori invece di arrabbiarvi a priori. Un articolo più aggiornato sarà sempre meglio di un articolo meno aggiornato ed il tuo articolo sarebbe stato sicuramente migliore se avessi scritto anche quello di cui parla Lucafon. La sua critica probabilmente (speriamo) servirà a spingerti ad informarti di più o meglio quando scriverai il prossimo articolo... Quindi ben venga. Alla fine, in paid to write avranno VERO successo solo gli autori migliori, quelli che scrivono meglio ed in piu aggiornati, ve lo garantiamo. Per diventarlo occorre ascoltare tutte le critiche ed i pareri, anche quelli negativi, purchè costruttivi. Saluti

Inserito 12 ottobre 2010 ore 14:07
 

scusate ma ho fatto intendere male ciò che volevo dire in quanto ho scritto velocemente trovandomi a lavoro, il mio insultare in realta era inteso "scrivere in modo più garbato" invece di scrivere "pensare a queste cazzate" poteva scrivere pensare a queste cose sbagliate... riguardo le critiche le accetto volentieri perche mi hanno sempre aiutato a migliorare, ma Lucafon mi ha rmproverato di non essere aggiornato dicendomi che avrei potuto...ecc... innanzitutto io ho preso la notizia da una fonte recente che la dava come evento del momento e come me ci e cascato un'altro utente che proprio ora mi sono accorto che ha scritto lo stesso articolo poche ore prima di me, questo dimostra che non e che io sono poco informato, e l'informazione che gira nel web e riviste che e propagata in modo errato, come me e l'altro utente molti altri hanno appunto visto la notizia da TGCOM come l'ho vista io. e per finire gli ho semplicemente detto a lucafon che se lui aveva un anotizia piu aggiornata invece di accennarlo li per colmare il rimprovero poteva aprire un suo articolo e appunto informare tutti di questa altra macchina, l'articolo avrebbe riscosso senza dubbio successo, quindi avrebbe potuto prendere spunto dal mio errore in buona fede colpa della divulgazione d inotizie dai giornali per scrivere il suo articolo migliore. tutto qui mi spiace aver risposto con quella celerita stamane che ha fatto intendere cose diverse da ciò che speravo. ciao

Inserito 12 ottobre 2010 ore 16:31
 
  • Redazione
    #8 Redazione

azz montecristo mi manca il fiato.. metti qualche punto o virgola ogni tanto per favore! Ad ogni modo, mi permetto di darti una dritta personale. Invece di prendere una notizia da tgcom e riportarla con parole tue (il che è spesso peggiorativo), perche non prendi spunto da una notizia del tgcom ed inizi ad ampliarla ed aggiungere dettagli che magari altre fonti non hanno dato? la renderesti più interessante, avresti più visitatori (magari che iniziano anche a seguire i tuoi articoli via rss) e guadagneresti senz'altro di più (e secondo me sarebbe addirittura stimolante). Alla fine quello che fanno i giornalisti di successo è questo: cercare di dare più dettagli degli altri. Semplicemente un consiglio ma ve lo dico per esperienza: chi ha successo qui (iniziano ad essere parecchi), di solito, fa esattamente cosi. Saluti

Inserito 12 ottobre 2010 ore 16:59
 

ripeto se sono a lavoro non mi curo della punteggiatura devo scrivere velocissimo senza badare a punteggiatura accenti e altro in quanto non potrei dal pc del lavoro.... io scrivo solo per passione e non per soldi (che guadagno davvero poco con i miei articoli, ma non mi interessa. e piu bella la soddisfazione di vedere i miei articoli letti) e poi io non cambio articoli gia esistenti, ma li asclto per radio e in alcuni casi da lavoro li leggo da internet e poi li scrivo da capo solo mettendoci del mio. cmq cerchero di seguire i tui consigli. ciao grazie

Inserito 12 ottobre 2010 ore 17:38
 

A furia di "lui intendeva" si è travisato completamente il mio pensiero: io ho semplicemente fatto notare una incorrettezza. Spesso se si guarda una notizia su Google News, appaiono centinaia di link al riguardo, in questo caso molti ce n'erano che facevano il paragone con le due macchine. Poi l'ho detto anche per difendere VisLab, il cui direttore è un mio professore, e mi è dispiaciuto vedergli togliere l'idea. Secondariamente il mio era un monito non all'autore in particolare, ma al mondo dell'informazione, che spesso ricerca la notizia nei grandi nomi, come Google, senza notare ciò che viene fatto sotto casa nostra. Io sono abbonato a Wired, e mi rendo conto sempre più come centinaia di idee rivoluzionarie siano slobbate dai media, e al contempo venga dato così tanto spazio su un telegiornale al fatto che un vip ha mangiato un gelato al lampone. Da qui la frase "se scavassimo vicino, invece che cercare sempre lontano". Poi non mi ritengo assolutamente il più informato, anzi sono il primo ad ammettere di non sapere, e mai mi permetterei di credere di essere migliore. Ho solo dato un'informazione in più.

Inserito 12 ottobre 2010 ore 19:37
 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Tecnologia e Scienze
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Tecnologia e Scienze
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione