Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Il Cervello Umano Non Può Più Evolversi Sul Piano Intellettivo?


14 settembre 2011 ore 04:04   di victoryshallbemine  
Categoria Tecnologia e Scienze  -  Letto da 771 persone  -  Visualizzazioni: 1729

Una ricerca portata a termine da un team di studiosi dell'Università di Cambridge sostiene che il cervello dell'uomo ha ormai finito di crescere, e rischierebbe addirittura di regredire, in quanto se esso crescesse ulteriormente, comprometterebbe importanti funzioni dell'organismo umano. Lo studio è stato proposto dal docente e neurologo Simon Laughlin, che dichiara il fatto che il cervello dell'uomo sarebbe giunto a una sorta di altopiano cognitivo su cui non appare più niente. Dunque, esiste un preciso limite anche per l'intelligenza umana. Avremmo quindi raggiunto il livello massimo, in futuro dovremmo solo possedere più spazio nel cervello per ovviare al problema.

Quindi chi immaginava che in un futuro prossimo la mente dell'uomo potesse raggiungere particolari poteri cinetici sarà deluso. Non esisterebbe infatti più la possibilità di immaginare la specie umana ancora in uno stato evolutivo, almeno per quello che riguarda la connessione dei pensieri. L'autore del testo 'Work meet life', Simon Laughlin, ha rilasciato al Sunday Times queste parole: "Abbiamo notato che, per essere regolarmente funzionante, il cervello umano necessita di elevate quantità di energia, al pari del cuore. Ma si tratterebbe di un'esigenza talmente notevole da limitare le performances del corpo umano. Il cervello dell'uomo, pur avendo un peso pari al 1,8% dell'intero corpo, assorbe il 22% della totale energia".


Un altro ostacolo è rappresentato dal miniaturizzarsi delle cellule del cervello e dalll'aumento delle connessioni fra tali cellule. Le cellule cerebrali non sono in grado di diventare più piccole e le connessioni non sono dotate di spazio per crescere. Insomma, si tratta di un problema di fisica, poichè non c'è abbastanza spazio per una significativa crescita.
Secondo l'opinione di Laughlin ci sarebbe addirittura il pericolo che, invece di evolversi, la specie umana possa addirittura regredire sotto il profilo dell'intelligenza. Infatti, Laughlin sostiene che, se la condizione degli esseri umani diventasse molto diversa da oggi, per esempio se mancasse molta quantità di cibo, il cervello dell'uomo potrebbe avere un'involuzione, in quanto le energie del corpo umano punterebbero a funzionalità dell'organismo più utili per la sopravvivenza.

Il Cervello Umano Non Può Più Evolversi Sul Piano Intellettivo?

"La massima integrazione delle reti cerebrali - dice lo psichiatra Ed Bullmore, sempre di Cambridge, al "Sunday Times" - pare essere correlata a un alto grado intellettivo". Altri studiosi hanno osservato attentamente i fasci nervosi, notando che i più sviluppati e inter-connessi, sono situati negli individui dal quoziente intellettivo più alto.
Continua Bullmore: "Per essere intelligenti si paga purtroppo un prezzo, e per diventare più intelligenti vuol dire generare inter-connessioni tra le sezioni cerebrali, ma ciò cozza con i limiti dell'energia a disposizione, e con lo spazio utile per le connessioni".

Articolo scritto da victoryshallbemine - Vota questo autore su Facebook:
victoryshallbemine, autore dell'articolo Il Cervello Umano Non Può Più Evolversi Sul Piano Intellettivo?
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Tecnologia e Scienze
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Tecnologia e Scienze
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione