Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Il Sole Si Risveglia


8 agosto 2011 ore 20:59   di xonya  
Categoria Tecnologia e Scienze  -  Letto da 356 persone  -  Visualizzazioni: 807

Il 4 agosto sulla superficie del Sole è stato registrato un forte brillamento solare seguito da un'espulsione di massa coronale. Un secondo evento è stato registrato il giorno successivo e la NOAA, un'agenzia federale statunitense che si occupa di meteorologia, pensa che se ne possa verificare un altro oggi o domani.

Si tratta di fenomeni normali che avvengono circa una volta alla settimana nei periodi in cui il Sole è “calmo” oppure più volte al giorno nei momenti di particolare attività.
Tuttavia, se sono di particolare intensità, essi possono provocare danni ai satelliti gps, alle comunicazioni radio e alle linee elettriche. Questo accade perché il materiale espulso dal Sole, che viaggia a velocità comprese tra i 20 e i 3200 chilometri al secondo, è elettricamente carico.


Queste esplosioni che avvengono sulla superficie del Sole non causano solo danni ma sono responsabili anche di un fenomeno bellissimo: le aurore polari.
Queste bande luminose che compaiono in cielo principalmente alle alte latitudini sono causate dall'interazione tra le particelle cariche provenienti dal Sole e gli atomi della ionosfera terrestre, i quali vengono eccitati ed in seguito emettono luce.

Il Sole Si Risveglia

Il brillamenti solari vengono suddivisi in 4 classi in base alla loro intensità. Quelli di media intensità sono di classe M, mentre i più forti di classe X. Il brillamento del 4 agosto è stato classificato come un livello 9.3 della scala M, quindi era abbastanza forte.

L'attività solare segue un ciclo della durata di 11 anni circa e si prevede che raggiungerà il suo massimo nel 2013. L'attività solare viene misurata in base al numero delle macchie solari. Queste sono delle zone sulla superficie del Sole che presentano una temperatura inferiore alla media e un campo magnetico più intenso. I brillamenti solari sono violente eruzioni la cui energia equivale a quella di decine di milioni di bombe atomiche e sono spesso associati proprio a queste macchie.

Gli eventi di questi giorni non destano particolari preoccupazioni in quanto, pur essendo piuttosto intensi, non sono paragonabili neanche lontanamente alla più forte tempesta solare che sia stata registrata. Questa avvenne nel 1859, produsse aurore boreali visibili anche a latitudini molto basse e mandò in tilt tutti i telegrafi.

Articolo scritto da xonya - Vota questo autore su Facebook:
xonya, autore dell'articolo Il Sole Si Risveglia
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Tecnologia e Scienze
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Tecnologia e Scienze
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione