Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Ingegneri Svizzeri Sono Riusciti A Far Piovere Nel Deserto


7 gennaio 2011 ore 12:53   di rodido  
Categoria Tecnologia e Scienze  -  Letto da 315 persone  -  Visualizzazioni: 486

Un progetto segreto finanziato dal Presidente degli Emirati Arabi Uniti avrebbe permesso di far cadere la pioggia più di 50 volte nella regione dell' Abu Dhabi durante l'estate. Ed ogni volta i servizi meteorologici locali non prevedevano nè nubi nè precipitazioni.

Potrà davvero l'uomo un giorno far cadere la pioggia a proprio comando? Gli esperti di clima ne dubitano. Parecchie esperimenti passati si sono dimostrati fallimentari. Ma ora un progetto segreto stupefacente finanziato dal Presidente degli Emirati Arabi Uniti e rivelato dall' autorevole Sunday Times domenica scorsa potrebbe finalmente sfatare questa convinzione. Nella regione dell' Abu Dhabi nota proprio per il clima estivo particolarmente secco ed arido, ingegneri svizzeri sarebbero riusciti nell'impresa di far piovere per una cinquantina di volte quest'estate.


In un video confidenziale che i giornalisti del Sunday Times hanno potuto visionare, il presidente della società Meteo Systems International, Helmut Fluhrer, rivela di "essere in fase di test una nuova tecnologia utile a creare della pioggia artificiale Weathertec, nella egione dell Al Ain a Abu Dhabi". "Abbiamo iniziato a giugno 2010 e siamo riusciti a far piovere a più riprese".

La tecnica rudimentale oggi utilizzata è quella di stimolare la pioggia con il cloruro d'argento cosparso sulle nuvole, tecnica usata oggi in particolare in Cina e in Israele. I ricercatori invece hanno utilizzato dei parasole metallici di una decina di metri di altezza in grado di caricare elettricamente l'aria. In questo modo vengono prodotti degli ioni negativi con la proprietà di aggregare e condensare l'acqua ed umidità naturalmente presente nell'aria. In sostanza questo genera delle nuvole artificiali. L'esperimento ha funzionato 52 volte anche se i volumi delle precipitazioni non sono stati rivelati.

La società Meteo System sembra ritenere che tale nuova tecnologia potrà sostituire i costosi sistemi di dissalamento dell'acqua di mare oggi sati nella regione. Secondo calcoli approssimativi 100 milioni di metri cubi d'acqua costeranno solo 7 milioni di euro contro i 53 degli impianti di disslamento.

Ingegneri Svizzeri Sono Riusciti A Far Piovere Nel Deserto

Articolo scritto da rodido - Vota questo autore su Facebook:
rodido, autore dell'articolo Ingegneri Svizzeri Sono Riusciti A Far Piovere Nel Deserto
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!


Commenti

 
  • bruno
    #1 bruno

si potevano risparmiare dei soldi usando il metodo di Wilhelm Reich che già nel 1955 fece piovere per 40 giorni nel deserto dell?arizona facendo nascere l'erba alta 40 cm. Tale metodo non richiede sostanze chimiche che possono essere nocive all?ambiente. Per saperne di più visitare il sito di James De Meo http://www.orgonelab.org

Inserito 7 gennaio 2011 ore 14:40
 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Tecnologia e Scienze
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Tecnologia e Scienze
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione