Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Ipad Vs Netbook. Il Successo Del Gioiellino Apple Fa Crollare Il Mercato Dei Netbook


8 novembre 2010 ore 19:52   di Pongus  
Categoria Tecnologia e Scienze  -  Letto da 407 persone  -  Visualizzazioni: 563

L’iPad, ultimo frutto del marchio Apple, è stato indiscutibilmente il prodotto tecnologico che ha ottenuto più successo nel 2010. L’innovativo tablet è entrato in commercio dai primi mesi del 2010 e gli Apple store europei l’hanno avuto tra le mani a partire dal mese di aprile.

Quando Steve Jobs annunciò ufficialmente la commercializzazione nella famosa conferenza tenuta in gennaio, in cui mostrò a tutti il nuovo gioiellino di casa Apple, il dibattito si fece acceso e ruotava intorno ad un quesito: sarà un successo o un grande flop?


Dopo qualche mese è possibile fare qualche considerazione. Negli Stati Uniti il successo è stato senza precedenti, tant’è che nei soli primi 3 giorni in cui era disponibile, ne sono state vendute ben 150mila copie! In Europa i risultati sono stati meno sconvolgenti, ma decisamente positivi.

Ipad Vs Netbook. Il Successo Del Gioiellino Apple Fa Crollare Il Mercato Dei Netbook

Un successo mondiale che ha colpito e danneggiato pesantemente il mercato dei Netbook (i miniportatili da 10 pollici).
A dichiarare l’ascesa dell’IPad ai danni dei Netbook, ci ha pensato direttamente la Microsoft, tramite la voce di Gavriella Schuster, General Manager Windows per la gestione dei prodotti Microsoft.

Questo è un piccolo estratto della dichiarazione della portavoce degli interessi di Microsoft: “Il successo dell’iPad di Apple, e i nuovi tablet con sistema operativo Android, stanno iniziando a minacciare il mercato dei Netbook. Si può dire che questi dispositivi stiano per essere definitivamente soppiantati. Si tratta ovviamente di ottimi prodotti, anche se ormai rischiano di essere spodestati.”

A confermare l’allarme dei portavoce della Microsoft, ci sono i dati delle vendite: sembra che ora, rispetto ai due ottimi anni per i Netbook, le vendite siano calate dell’80%.

Il successo dell’Ipad è dunque indiscutibile. Anche se difetti e limiti non mancano: l’assenza di una fotocamera o webcam è un grosso limite che non permette di realizzare foto o video, né di tenere videoconferenze; altro grosso limite è l’impossibilità del multitasking, cioè non è possibile utilizzare più di un programma alla volta; infine il problema delle applicazioni dell’Ipad (uno fra tutti il caso di Flash Player) che non sono disponibili o scaricabili.

Difetti piuttosto grossolani per un prodotto ultrainnovativo ma decisamente costoso (intorno ai 600 euro). Ciò nonostante, il successo è sotto gli occhi di tutti.

Ipad Vs Netbook. Il Successo Del Gioiellino Apple Fa Crollare Il Mercato Dei Netbook

Articolo scritto da Pongus - Vota questo autore su Facebook:
Pongus, autore dell'articolo Ipad Vs Netbook. Il Successo Del Gioiellino Apple Fa Crollare Il Mercato Dei Netbook
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Tecnologia e Scienze
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Tecnologia e Scienze
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione