Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Iphone, Blackberry, Android? Tribù A Confronto


15 ottobre 2010 ore 12:45   di blackstar  
Categoria Tecnologia e Scienze  -  Letto da 546 persone  -  Visualizzazioni: 775

Chi ricorda il mondo dei cellulari prima dell’avvento dell’iPhone? Sono passati solo tre anni dal lancio del primo “melafonino”, ma la svolta è stata radicale e ha cambiato completamente il nostro modo di concepire il telefonino. Seppure gli smartphone esistessero da ben prima dell’introduzione dell’iPhone, Apple ha cambiato le regole del gioco: con il multi-touch, l’innovativa interfaccia a schermo animata, il browser in grado di farci navigare su internet come dal pc di casa, la funzionalità iPod integrata e soprattutto con l’avvento dell’App Store, che oggi conta centinaia di migliaia di applicazioni.

Con l’iPhone è esploso il fenomeno di internet in mobilità, aprendo anche a un modo tutto nuovo di accedere e di utilizzare i social network, grazie anche alle funzioni di geo-localizzazione. Non c’è quindi da stupirsi troppo se è nato un vero e proprio “culto” dell’iPhone: chi ce l’ha non perde occasione per mostrarlo, di parlarne con orgoglio e di usarlo in qualunque situazione. Ma nonostante tutto ciò, o forse proprio per questo, c’è per contro chi l’iPhone proprio non lo sopporta e di usarne uno non ne vuole sapere neppure per gioco, nonostante tutti i pregi decantati dai suoi fan.


Un esempio? L’utenza business da sempre non riesce a fare a meno del suo Blackberry e della buona vecchia tastiera qwerty, fondamentale per inviare le più importanti e-mail di lavoro alla velocità della luce. Ma come per l’iPhone anche quella del Blackberry è quasi un’ossessione: basta scrutare con attenzione i businessmen in attesa alle file dei chek-in in aeroporto, nelle lounge degli hotel o le dita nervose al momento dell’atterraggio che attendono frenetiche l’apertura delle porte dell’aereo per riattivare lo smartphone e tornare in comunicazione con il mondo.

Iphone, Blackberry, Android? Tribù A Confronto

E c’è chi giura che senza Blackberry non potrebbe più lavorare, dimenticandosi di come era il mondo fino a pochi anni fa o delle altre innumerevoli alternative oggi disponibili. Poi naturalmente c’è anche chi vuole o ha l’iPhone perché è il telefono più trendy e chi al contrario lo snobba proprio perché è un cellulare troppo alla moda e che non ha nulla di più degli altri. Quello delle tribù dei cellulari in realtà è un fenomeno che è sempre esistito, come dimenticare gli scontri tra le “scuole di pensiero” Motorola e Nokia degli anni ’90? E, ancora oggi, i fanatici che non abbandonerebbero mai il marchio finlandese a prescindere sono tantissimi.

Iphone, Blackberry, Android? Tribù A Confronto

Ma ora più che mai sembra esserci una contrapposizione forte tra “iPhonisti” e tutti gli altri. O per una ragione o per l’altra, l’iPhone lo si ama o si odia senza mezze misure. Il tipico iPhonista è immediatamente riconoscibile. Innanzitutto usa il cellulare più di chiunque altro. Avete mai provato a uscire a cena con qualcuno che ha l’iPhone? Bene, allora provate a contare quante volte viene estratto il melafonino durante la cena! Si parla di cinema, ma non ci si ricorda l’attore di un dato film? Ecco che spunta l’iPhone per trovare immediata risposta alla domanda. Si vuole sapere il titolo della canzone che sta andando in sottofondo nel locale? C’è sicuramente l’applicazione per scoprirlo, e così via. D’altra parte, il passatempo di chi ha un iPhone è quello di scaricare sempre l’ultima app di grido per poi naturalmente propinarla a tutti gli amici con le sue strabilianti (o meno) funzionalità.

Non si sa bene perché, ma le altre “tribù” non sono così esibizioniste. O meglio, quasi tutte. Qualche eccezione c’è sempre, come quella dei possessori di cellulari Nokia. Vittima di un totale ingiustificato complesso di inferiorità, riconducibile probabilmente a quando Nokia era la regina incontrastata del regno cellulare, c’è chi non perde l’occasione per dimostrare a tutti i costi la superiorità del proprio smartphone sull’iPhone degli amici: e via a confrontare le foto, le applicazioni, la velocità e precisione del display multi-touch (l’aspetto in verità più invidiato da chi l’iPhone non ce l’ha). E poi naturalmente c’è il serafico aplomb del “tecnogeek” appassionato di Android: i cultori della piattaforma di Google sono un po’ come i grandi intenditori, superiori alla diatriba del “meglio questo di quello”, consapevoli che il loro sistema prediletto è il migliore di tutti a prescindere: inutile scendere a livello della discussione.

Iphone, Blackberry, Android? Tribù A Confronto

Android è tra tutte le piattaforme del “dopo iPhone” in effetti quella che staemergendo come il grande avversario di Apple e, grazie al gran numero di smartphone basati su questo sistema, sta diventando sempre più popolare. Android è basato su Linux, il sistema operativo open source, e i suoi fan vanno molto orgogliosi della sua libertà, che offre un elevato grado di personalizzazione e di versatilità. Allo stesso tempo, ciò rende l’androide particolarmente simpatico a chi non dispiace “sporcarsi le mani” anche con impostazioni avanzate, customizzazioni spinte e quant’altro.

Tutte cose sconosciute al tipico iPhonista, che piuttosto ama essere cullato dalle premurose braccia di mamma Apple, che con il suo ecosistema sviluppato intorno ad iTunes ha già pensato a tutto, rendendo ogni cosa estremamente semplice. In ogni caso, Android sta dimostrando di essere l’alternativa in grado di mettere tutti d’accordo: essendo un sistema estremamente versatile e che tutti i produttori possono decidere di implementare, oggi possiamo trovare smartphone di ogni tipo e di tutte la fasce di prezzo: touchscreen, con tastiera o entrambi, minimalisti o ultra accessoriati, con design all’ultimo grido o più tradizionale. In più il Market, l’application store di Android, offre un catalogo di applicazioni in grado di rivaleggiare ad armi pari con il celeberrimo App Store di iTunes. Insomma, gli iPhonisti sono avvisati: la tribù degli androidi è più agguerrita che mai.

Articolo scritto da blackstar - Vota questo autore su Facebook:
blackstar, autore dell'articolo Iphone, Blackberry, Android? Tribù A Confronto
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Tecnologia e Scienze
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Tecnologia e Scienze
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione