Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Le Stelle Cadenti? Sono Visibili Tutto L' Anno


31 luglio 2011 ore 18:03   di UgoTagliaferri  
Categoria Tecnologia e Scienze  -  Letto da 517 persone  -  Visualizzazioni: 1019

Ogni anno all’avvicinarsi del 10 agosto si ridesta l’interesse per questo fenomeno ma può capitare che ci sia la Luna a disturbare con il suo chiarore come nel 2011 o 2014: in questi casi si vedono pochissime stelle cadenti. Prima di tutto occorre chiarire che le stelle cadenti in realtà sono polveri rilasciate dalle comete lungo le loro orbite o frammenti d' asteroidi e appaiono così brillanti perché bruciano nell’atmosfera terrestre a causa dell’attrito: riuscite a immaginare cosa vuol dire una velocità dai 10 ai 70 Km/sec. ? Quindi le stelle non c'entrano nulla e il termine corretto è meteora.

Il nostro pianeta nella sua folle corsa attorno al Sole a 30 Km/sec. è continuamente investito da queste polveri, quindi chi avvista una stella cadente in una notte qualsiasi dell’anno non dovrebbe stupirsi per niente. Certamente ci sono dei periodi migliori di altri; tutto dipende dal fatto che in certi giorni la Terra incrocia l’orbita di una cometa e quindi c’è una maggiore concentrazione di particelle che in altri. Si parla quindi di sciami di meteore e questi prendono il nome dalla costellazione da cui sembrano provenire. Infatti, le traiettorie delle meteore di uno sciame, essendo pressoché parallele tra loro sembrano provenire da una zona precisa del cielo, proprio come i binari di una ferrovia. Ecco quindi che le Lacrime di San Lorenzo si chiamano Perseidi (massimo dell’attività il 12 agosto). Ci sono ad esempio le Lyridi (22 aprile), le Orionidi (22 ottobre), le Leonidi (17 novembre) e le Geminidi (14 dicembre). Le Quadrantidi (4 gennaio) fanno eccezione ma solo perché fanno riferimento ad una costellazione che non esiste più. Ogni anno negli stessi periodi ci sono quindi sciami specifici. La quantità di meteore che produrranno ogni ora è variabile e normalmente maggiore se la cometa d’origine è passata da poco.


Inoltre l’emisfero terrestre che avanza lungo l’orbita attorno al Sole è quelle che corrisponde alle ore del mattino, mentre quello che segue è quello delle ore serali. La conseguenza è che di mattino la Terra investe le meteore e alla sera sono le meteore a investite la Terra! Quindi al mattino le meteore sono più veloci, brillanti e numerose che di sera.

Le meteore non associate a sciami si chiamano sporadiche: probabilmente si tratta di antichi sciami le cui polveri sono ormai state disperse dalle perturbazioni dei pianeti. Una volta chiariti questi aspetti teorici in pratica cosa bisogna fare per massimizzare gli avvistamenti? Si tratta pur sempre di qualcosa d'imprevedibile, quindi bisogna sfruttare la statistica a nostro favore, bastano tre semplici regole:
1) Le meteore più deboli sono più numerose quindi scegliere un luogo lontano dai centri abitati e le notti senza luna.
2) Evitare le prime ore della notte perché in genere si vedono meno meteore.
3) Prestare attenzione ad una zona di cielo senza distrarsi (è un’attimo).
L’ideale è utilizzare un lettino o una sdraio vestiti all’inverosimile (di notte e immobili si sente molto freddo).
La conseguenza è che l’avvistamento fortuito, è poco probabile ma pur sempre possibile come quando appare una meteora piuttosto brillante (bolide).

Per concludere abbandono un poco gli aspetti scientifici in favore di quelli poetici. Qualcuno forte di queste indicazioni riuscirà ad esprimere molti desideri? Non so se c’è qualcuno che riesca a farlo in un secondo o due di apparizione di una scia effimera, io personalmente non ci sono mai riuscito.

Articolo scritto da UgoTagliaferri - Vota questo autore su Facebook:
UgoTagliaferri, autore dell'articolo Le Stelle Cadenti? Sono Visibili Tutto L' Anno
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Tecnologia e Scienze
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Tecnologia e Scienze
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione