Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Mivar Punta Su Produzione Italiana E Tecnologia


21 luglio 2011 ore 10:55   di Enzo_N  
Categoria Tecnologia e Scienze  -  Letto da 816 persone  -  Visualizzazioni: 1418

ABBIATEGRASSO – Mivar è l'unica grande fabbrica di televisori in Italia. Fondata nel 1945 a Milano da Carlo Vichi con la produzione di componenti e apparecchi radio, nel 2000 con una quota del 35% controllava il mercato italiano dei televisori. Oggi continua a produrre l'intera gamma di televisori nello storico stabilimento di Abbiategrasso.

Dopo l'affermazione dei tv color LCD l'azienda milanese ha accumulato una notevole esperienza sul campo dimostrando di saper mettere in atto precise richieste ai propri fornitori. Già, perché mentre molte componenti vengono prodotte in sede, il pannello e la scheda madre dei televisori adesso vengono forniti da produttori specializzati.


Il rapporto con i fornitori è importantissimo, e Carlo Vichi questo lo sa bene, basta vedere i numeri che erano in gioco con Philips quando Vichi produceva tv a tubo catodico. Oggi Mivar ha per esempio un rapporto privilegiato con il fornitore delle schede madri, tanto che non è difficile incontrare misteriosi personaggi dall'accento straniero aggirarsi negli uffici tecnici di Abbiategrasso.

Niente a che vedere con chi ha comprato alcuni vecchi marchi storici italiani e stranieri solo per appiccicarli su televisori dalle dubbie qualità. Carlo Vichi si ostina a produrre in Italia ma, fino a qualche tempo fa, i numeri purtroppo non hanno premiato questa scelta coraggiosa e motivata.

Coraggiosa perché produrre in Italia significa aumentare i costi di produzione rispetto a chi ha delocalizzato tutto in Cina o Turchia. Questo significa dover proporre inevitabilmente prodotti sul mercato ad un prezzo più alto cercando di far capire al cliente italiano per quale motivo dovrebbe comprare un televisore più costoso a parità di caratteristiche dichiarate.

Produrre in Italia è anche una scelta motivata, perché Vichi ne fa soprattutto una questione di identità e qualità. Già qualità, perché fabbricare dei tv in uno stabilimento in Cina significa affittare un marchio ad una fabbrica di cui non si sa praticamente nulla, a meno di grossissimi investimenti dettati da alti numeri di produzione.
Ad Abbiategrasso i televisori vengono controllati e testati uno ad uno col proprio telecomando prima che varchino il portone dello stabilimento.

Capitolo assistenza: non sarebbe un sogno poter telefonare addirittura direttamente in fabbrica e ricevere assistenza immediata? Con Mivar si può! Inoltre i centri di assistenza periferici sono sparsi in tutta Italia e sono in diretto contatto con i tecnici in azienda.

Tecnologia. La gamma dei televisori è assolutamente in linea con la concorrenza. Attualmente vi sono 2 modelli LED affiancati da 6 modelli LCD con caratteristiche simili.

I modelli LED sono ovviamente gli ultimi arrivati e vantano contenuti tecnici interessanti. In particolare si tratta di un 32 e un 22 pollici entrambi con pannello Edge LED e risoluzione Full HD 1080, e il 32 pollici è dotato di elettronica a 100Hz.

Esteticamente presentano un design molto sottile della cornice e un piedistallo molto basso, il che permette di mettere il televisore anche in spazi molto ristretti.

Sono dotati di sintonizzatore digitale terrestre HD e di slot CI plus compatibile con la CAM HD per la visione in alta definizione anche della pay tv.

Oltre alle prese audio, video, PC, sono presenti 2 porte USB in grado di leggere quasi tutti i formati. I menu, così come il telecomando, sono molto completi e intuitivi allo stesso tempo, come da tradizione Mivar. I consumi di questi televisori sono ridottissimi, mentre il telecomando presenta anche un tasto per la regolazione della retroilluminazione che, oltre a far consumare ancora meno, permette di non affaticare la vista quando la tv viene guardata in condizioni di luce differenti.

I prodotti ci sono. Che sia la volta buona che si torni a comprare italiano? Ce lo dirà il mercato.

Articolo scritto da Enzo_N - Vota questo autore su Facebook:
Enzo_N, autore dell'articolo Mivar Punta Su Produzione Italiana E Tecnologia
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!


Commenti

 
  • Giovanni-x-1985
    #1 Giovanni-x-1985

ho letto l'articolo con interesse e sono assolutamente d'accordo con la redazione. ho acquistato da un mesetto un Mivar 32LED1 100Hz ed è un televisore superlativo. l'ho preso in un negozio che ha pure il sito internet, si chiama Manazza.it questi tv sono fatti davvero in modo eccezionale, la qualità si tocca con le mani. confermo per quanto riguarda il menu, è completissimo, ci sono un mare di regolazioni effettuabili sull'immagine, e c'è un bel equalizzatore per l'audio. Poi funzioni di riduzione dei disturbi del segnale, ecc... In particolare ho notato la totale assenza di bug nell'uso, e oggi non è una cosa scontata. la qualità video è impressionante, non ho mai visto un 100Hz così spettacolare sulla naturalezza e la definizione delle immagini in movimento, sembra di essere lì... poi con le trasmissioni in HD è veramente impressionante. Purtroppo non l'ho ancora testato con il BluRay. il telecomando è l'unica cosa che cambierei perchè ha molte funzioni secondarie in pochi tasti, ma per le funzioni principali è molto intuitivo. ah, ho notato che il pannello led è Samsung! Questa marca non mi piace molto, ma come display sono sempre stati eccezionali non mi viene in mente altro da segnalare... posso solo dire che per me questi Mivar valgono davvero. Nulla da spartire con certe marche economiche dei volantini, ma sopratutto sembrano superiori anche a molti tv di marche blasonate...

Inserito 21 luglio 2011 ore 15:18
 
  • Mx
    #2 Mx

Gran bell'articolo! Io ho acquistato un Mivar 42 pollici Lcd ed è uno spettacolo. Segnalo in particolare la facilita' d'uso, la nitidezza dei colori e l'audio che, secondo me, non ha bisogno di casse ausiliarie (tipo home theatre). Mivar, poi, è sinonimo di grande storia e qualità: ne abbiamo avuto diversi in famiglia ed hanno funzionato tutti sempre egregiamente. Ed infine è pur sempre un prodotto Made in Italy.

Inserito 26 luglio 2011 ore 19:19
 
  • Ataru
    #3 Ataru

Gran bell'articolo, da condividere senz'altro. Ho tre Mivar LCD che vanno una meraviglia.

Inserito 26 luglio 2011 ore 20:40
 
  • mattera
    #4 mattera

io ho un mivar lcd m3 32 va una meaviglia vorrei provare quello a led cmq forza made in italy

Inserito 1 agosto 2011 ore 00:03
 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Tecnologia e Scienze
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Tecnologia e Scienze
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione