Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Nuove Memorie Per Dispositivi Portatili In Grado Di Far Aumentare La Durata Delle Batterie


11 marzo 2011 ore 22:35   di Matrix16wcc  
Categoria Tecnologia e Scienze  -  Letto da 317 persone  -  Visualizzazioni: 598

Grazie ad una nuova tecnologia, i dispositivi mobile come telefoni e lettori mp3, potrebbero avere un'autonomia più duratura se utilizzassero una nuova tipologia di memoria digitale caratterizzata da un bassissimo voltaggio, che permette velocità di elaborazione maggiore e un consumo 100 volte minore di energia.

A presentarla è stato il professor Eric Pop della University di Illinois. Il gruppo di Pop ha lavorato con memorie a cambiamento di fase (PCM, Phase-change memory), un'alternativa molto più veloce, ma che utilizza una tensione più alta, rispetto alle tradizionali memorie flash. La tecnologia PCM è attualmente reputata la tecnologia di memoria non volatile più promettente, a causa dei problemi di affidabilità delle momorie flash con l'aumentare delle dimensioni.


Pop ha spiegato che le memorie flash richiedono alte tensioni per la programmazione e sono lente. Impiegando memorie PCM, è possibile abbassare i bit di ricarica di 100 volte rispetto alle memorie esistenti, concentrandoci sul fattore chiave della dimensione.

Tale tecnologia punta sul fatto di usare nanotubi in carbonio al posto dei normali fili metallici, che sono 10.000 volte più piccoli di un capello umano e fino a 10 volte più durature delle normali batterie al litio. Durante la sperimentazione, i ricercatori hanno collocato una piccola quantità di PCM in un vuoto ricavato all'interno di un nanotubo di carbonio. Sono stati poi in grado di passare dal bit "on" e il bit "off" facendo scorrere corrente attraverso il nanotubo.

Dato che il consumo di energia è sostanzialmente commisurato al volume di bit della memoria, usando i contatti su scala nanometrica, è stato possibile ottenere un consumo di energia molto più basso. Il consumo ridotto di queste memorie potrebbe essere sfruttato per la fabbricazione di dispositivi esistenti, con un aumento significativo della durata della batteria.

Sebbene sia solo una tecnologia sperimentale, sarebbe veramente interessante vedere aumentata l'autonomia dei propri dispositivi di almeno 10 volte rispetto a quella attuale.

Articolo scritto da Matrix16wcc - Vota questo autore su Facebook:
Matrix16wcc, autore dell'articolo Nuove Memorie Per Dispositivi Portatili In Grado Di Far Aumentare La Durata Delle Batterie
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Tecnologia e Scienze
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Tecnologia e Scienze
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione