Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

I Nuovi Robot Soldato Americani


11 aprile 2012 ore 13:31   di hank  
Categoria Tecnologia e Scienze  -  Letto da 750 persone  -  Visualizzazioni: 1431

La Boston Dynamics, nota società di ingegneria e robotica statunitense, sta sviluppando una serie di robot in grado di supportare le truppe militari americane impegnate nel mondo. In particolare sono 3 i prototipi in fase di perfezionamento: Sand Flea, Chetah e Rhex. Quest' ultimo sarà presto impiegato in Afghanistan come robot di ricognizione e si affiancherà ai droni aerei e ai robot di terra facenti già parte dello schieramento di forza sul campo dell' esercito statunitense.

L'RHex pesa poco più di 13 chilogrammi ed è stato proggettato per essere trasportato in uno zaino. Dotato di una telecamera è in grado di muoversi su percorsi accidentati: pendenze rocciose, argini, terreno fangoso e sabbioso. Può essere controllato ad una distanza di 600 metri ed ha un' autonomia di circa 6 ore. E' dotato di sei piedi meccanici a forma di apostrofi che ruotando battono il terreno spingendo il robot in avanti.


Grazie alla forma appiattita dei pedicelli, Rhex può inoltre attraversare specchi d'acqua, fiumi, ruscelli ecc.. Al termine dei test di valutazione sulla sicurezza effettuati negli Stati Uniti, ben quattro robots RHex saranno inviati ai militari Americani in Afghanistan per la speimentazione sul campo. Sand Flea o granchio della sabbia e l' altro robot da ricognizione agile e leggero.

I Nuovi Robot Soldato Americani

Pesa 5 chilogrammi ed è dotato di quattro ruote che gli consentono di muoversi velocemente sui percorsi pianeggianti. Non è in grado di arrampicarsi ma può superare gli ostacoli saltando fino a nove metri d' altezza. Puo essere telecomandato a distanza ed è dotato di una macchina fotografica a infrarossi. Grazie al sistema di stabilizzazione giroscopica Sand Flea è in grado di volare sull' ostacolo ed atterrare sulla sua estremità superiore.

Le ruote morbide proteggono i dispositivi di acquisizione delle immagini dai possibili urti. Le precedenti versioni di Sand Flea sono state sviluppate presso i Sandia National Laboratories con i fondi del DARPA (Defense Advanced Research Projects Agency) e dell' esercito degli Stati Uniti. Cheetah è in grado di avanzare simulando i movimenti di un vero ghepardo. Raggiunge la velocità record (per un robot a quattro zampe) di trenta chilometri orari. Aumenta progressivamente la falcata e la velocità in corsa grazie alle flessioni del suo dorso metallico.

Nei laboratori della Boston Dynamic stanno testando Cheetah su un tapis roulant in grado di superare gli ottanta chilometri orari un gioco da ragazzi per il vero ghepardo, l' animale terrestre più veloce al mondo, che corre fino a centoventi chilometri orari. Cheetah è più un progetto in fase di sperimentazione che un programma militare con una specifica missione. Non si sa bene come e quando verrà impiegato dall' esercito ma l' idea è quella di costruire un robot esploratore in grado di muoversi su superfici anguste, più velocemente dei mezzi a ruota o cingolati.

Entro i prossimi tre anni, l esercito americano potrebbe, inoltre essere coadiuvato da un' altro robot quadrupede ispirato ad un animale e in particolare al mulo. Si tratterebbe del Legged Squad Support System (Ls3) in grado di trasportare generi di prima necessità alle truppe militari impegnate fuori dal campo base. Sarà capace di percorrere, senza fermarsi per ricaricare le batterie, più di trenta chilometri trasportando un carico massimo di centottanta chilogrammi.

Articolo scritto da hank - Vota questo autore su Facebook:
hank, autore dell'articolo I Nuovi Robot Soldato Americani
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Tecnologia e Scienze
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Tecnologia e Scienze
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione