Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Nuovo Ipod Shuffle 4g, Cosa Va E Cosa Non Va


17 novembre 2010 ore 11:52   di Pongus  
Categoria Tecnologia e Scienze  -  Letto da 307 persone  -  Visualizzazioni: 476

È in vendita da quasi un mese il nuovo iPod Shuffle, modello di quarta generazione, per cui è il momento giusto per un’analisi del prodotto e una descrizione adeguata dei punti di forza e dei punti deboli.

Come detto, il nuovo iPod Shuffle della Apple appartiene alla quarta generazione di questo modello di lettore musicale che ha avuto grande successo in questi anni per la sua comodità e la sua caratteristica di essere "indossato e dimenticato"; la nuova versione sembra riassumere le caratteristiche principali dei modelli precedenti.


L’iPod Shuffle 4G è leggerissimo (pesa solo 10gr), di forma quadrata con lato lungo soli 3cm, e rispetto alla versione precedente torna ad avere i pulsanti di controllo, mentre prima i controlli erano sulle auricolari. Personalmente sono dell’idea che il punto di forza dell’iPod Shuffle di terza generazione fosse proprio la possibilità di gestire il lettore con 3 semplici tasti remoti situati sulle auricolari; ciò permetteva, grazie anche alle dimensioni ed al peso, di dimenticarsi completamente di indossare il lettore e ascoltare musica liberamente. Quindi non sono molto favorevole alla decisione di reintrodurre i comandi sulla click wheel.

Tuttavia è anche vero che i comandi normali sul corpo del lettore eliminano un grosso limite dello iPod Shuffle precedente: è possibile collegare l’iPod ad un amplificatore o alla radio dell’auto e gestirlo con molta semplicità, cosa molto complicata prima.

Esteticamente l’iPod Shuffle 4G è davvero accattivante: piccolo e leggero, design raffinato, possibilità di scelta tra 5 colori, e comandi intuitivi. Ideale quando si va a correre o in palestra, si aggancia ai pantaloni o alla maglia come una semplice graffetta. La batteria poi è davvero ottima: la Apple dichiara un’autonomia di 15ore di ascolto, io che lo possiedo confermo che si avvicina di molto alla stima ufficiale.

Nuovo Ipod Shuffle 4g, Cosa Va E Cosa Non Va

Fin dall’uscita del primo modello dell’iPod Shuffle, le opinioni sono state contrastati perché, diciamolo, questo lettore mp3 non è per tutti: si è sempre sottolineato che “o piace o non piace”. La sua caratteristica di essere indossato e dimenticato non convince tutti, in particolar coloro che preferiscono il display e scorrere tra i brani per scegliere la traccia.

L’iPod Shuffle 4G ha una memoria di 2gb: per alcuni troppo poco, ma secondo me è la dimensione perfetta poiché è, secondo me, un lettore in cui tenere una raccolta selezionata delle canzoni che più ci piacciono o che più ascoltiamo in quel momento. Infine un altro punto di forza: rispetto agli altri iPod, ha un prezzo molto inferiore, intorno ai 55 euro.

Riassumendo. Punti di forza: prezzo contenuto, dimensioni e peso perfetti per indossarlo e ascoltare musica in ogni momento, design accattivante, possibilità di essere collegato ad amplificatori.

Punti deboli: memoria di 2gb forse troppo ridotta, le auricolari con comandi remoti non sono in dotazione e quelli sul corpo non si usano “alla cieca”.

Nuovo Ipod Shuffle 4g, Cosa Va E Cosa Non Va

Articolo scritto da Pongus - Vota questo autore su Facebook:
Pongus, autore dell'articolo Nuovo Ipod Shuffle 4g, Cosa Va E Cosa Non Va
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Tecnologia e Scienze
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Tecnologia e Scienze
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione