Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Rilasciata Una Mappa Della Superficie Di Titano


6 ottobre 2011 ore 20:25   di xonya  
Categoria Tecnologia e Scienze  -  Letto da 523 persone  -  Visualizzazioni: 1370

Un team internazionale guidato dall'Università di Nantes (Francia) ha creato un mosaico della superficie di Titano, la più grande delle lune di Saturno, mettendo insieme le fotografie raccolte in oltre sei anni dalla sonda Cassini, entrata in orbita attorno al pianeta inanellato il primo luglio 2004.
Da questo mosaico è stata realizzata anche un'animazione che mostra la rotazione del satellite.

Le immagini che compongono il mosaico provengono da oltre settanta flyby (passaggi ravvicinati) che la sonda ha avuto con il satellite naturale, mediamente una volta al mese. Nello spettro della luce visibile Titano non mostra alcun particolare della sua superficie in quanto il satellite possiede una densa atmosfera composta prevalentemente da azoto che ne nasconde ogni dettaglio. In questa atmosfera sono poi presenti delle nubi di metano ed etano che contribuiscono ulteriormente a rendere inaccessibile ai nostri occhi il suolo di questa luna. Per questo motivo le fotografie del mosaico sono state riprese all'infrarosso utilizzando lo spettrometro denominato VIMS (Visible and Infrared Mapping Spectrometer). Infatti, solo certe specifiche lunghezze d'onda infrarosse sono in grado di penetrare le nubi e l'atmosfera di Titano per rivelare qualche dettaglio della sua superficie.


Mettere insieme queste fotografie non è stato un lavoro facile in quando è stato necessario correggere le differenze dovute alle condizioni di illuminazione e alle distorsioni causate dall'atmosfera. La risoluzione massima raggiunta da VIMS nei passaggi più ravvicinati è di circa 500 metri per pixel, ma non tutte le foto hanno questa risoluzione.

Rilasciata Una Mappa Della Superficie Di Titano

Nel corso dei vari flyby sono state ottenute anche immagini ottiche e radar. Purtroppo non è possibile utilizzare contemporaneamente questi strumenti e il VIMS, pertanto la raccolta dei dati, oltre ad essere limitata a questi passaggi ravvicinati, deve essere pure distribuita su più strumenti.
Quella che segue è una ripresa radar nella quale si possono intravedere dei canali all'interno dei quali si pensa che occasionalmente scorra metano liquido (la temperatura media si aggira intorno ai -180°C):

Rilasciata Una Mappa Della Superficie Di Titano

I non addetti ai lavori, abituati ad esempio a vedere le spettacolari immagini di Marte e di Saturno, potrebbero pensare che questa fotografia sia di scarsa qualità. In realtà, il motivo per cui le immagini di Titano sono così carenti di dettagli è dovuto ancora una volta alla sua particolare atmosfera. Infatti sul satellite la luce viene diffusa dall'atmosfera a tal punto che il cielo splende in maniera quasi uniforme in tutte le direzioni. Questo fa sì che su Titano non ci sia praticamente nessun ombra e quindi gli oggetti (come ad esempio le montagne) sono visibili con uno scarso contrasto. Le immagini presentano poi una sfocatura dovuta al fatto che i fotoni vengono deviati in quanto entrano in collisione con le particelle dell'atmosfera.

Un ulteriore problema è causato dal fatto che in questi passaggi la velocità relativa tra la sonda Cassini e il satellite è di circa 6 chilometri al secondo e questo costringe gli astronomi a scattare delle fotografie con tempi di esposizione brevi per evitare di ottenere delle foto mosse.

Dal 2004 la sonda Cassini ha effettuato 78 flyby con Titano e altri 48 sono previsti entro il 2017. Le osservazioni per ottenere una mappa globale del satellite continueranno sicuramente fino a quell'anno. Lo studio di Titano è importante perché, temperatura a parte, presenta molte somiglianze con quella che doveva essere la Terra primordiale. Nel gennaio del 2005 il lander Huygens si separò dalla sonda Cassini e atterrò su Titano regalandoci questa fotografia della sua superficie:

Rilasciata Una Mappa Della Superficie Di Titano

Articolo scritto da xonya - Vota questo autore su Facebook:
xonya, autore dell'articolo Rilasciata Una Mappa Della Superficie Di Titano
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Tecnologia e Scienze
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Tecnologia e Scienze
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione