Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Riscaldamento Globale E Variazioni Climatiche: è Sempre Stata La Natura A Fornire La Co2 Necessaria


19 aprile 2012 ore 02:43   di stellina2012  
Categoria Tecnologia e Scienze  -  Letto da 649 persone  -  Visualizzazioni: 1368

Si moltiplicano le ricerche sul riscaldamento globale e finalmente, al di fuori di ogni logica ideologica, si moltiplicano anche i risultati scientifici che lo rivelano come un evento naturale e ciclico del nostro pianeta, dovuto a motivi astronomici e geochimici, per niente antropici.

Il clima della Terra ha un'equilibrio tutto suo che poco dipende dalle attività umane, e subisce, come ha subito in tutta la storia del pianeta, variazioni anche grandissime di cui si fatica ancora a comprenderne i motivi, forse perché sono molteplici, e poi perché riguardano un passato da ricostruire ma non direttamente indagabile.


Ad esempio i cicli dell'attività del Sole e l'aumento del numero delle sue macchie, hanno influito sul nostro clima surriscaldandolo, soprattutto d'estate (es.2003), al contrario prolungati periodi di minima attività hanno prodotto invernate molto fredde. Le grandi eruzioni vulcaniche (Tambora 1815, Krakatoa 1883, Mt.St.Helenz 1980) oscurando a lungo il cielo con il pulviscolo lanciato in orbita nella stratosfera, hanno generato periodi d'intenso raffreddamento su tutto il pianeta, con anni senza estati e inverni gelati, e lo stesso fenomeno si è verificato per l'impatto di grossi asteroidi.

Riscaldamento Globale E Variazioni Climatiche: è Sempre Stata La Natura A Fornire La Co2 Necessaria

Una ricerca condotta di recente presso il Dipartimento di Scienze della Terra dell’Università di Syracuse (Stato di New York, Usa) sulle variazioni dell'isotopo O_18 dell' ikaite (una forma idrata di mineralizzazione del carbonato di calcio, che si forma e si mantiene stabile solo a basse temperature), raccolta nei carotaggi di sedimenti al largo delle Penisola Antartica, una zona particolarmente sensibile ai cambiamenti climatici del pianeta, ha rivelato che il periodo medioevale caldo fra il 900 e il 1250 DC (con scarsità di O_18) e la piccola era glaciale fra 1350-1750 DC (con abbondanza di O_18) riguardarono tutto il globo, anche l'emisfero sud, e certamente non furono di origine antropica.

Inoltre la Terra nella sua storia ha avuto almeno 5 grandi glaciazioni, e quindi se importanti variazioni climatiche si sono verificate spontaneamente in tutto il pianeta, sia nelle ere geologiche come nei periodi più recenti quando l'umanità non produceva anidride carbonica in quantità significative, vuol dire che le dinamiche che influiscono su questi fenomeni non sono poi tanto legate alle attività umane, ma a meccanismi di varia natura, ancora poco conosciuti, che probabilmente interagiscono tra loro.

Riscaldamento Globale E Variazioni Climatiche: è Sempre Stata La Natura A Fornire La Co2 Necessaria

A schiarirci le idee ci hanno provato due lavori scientifici, pubblicati dalla rivista Nature e usciti di recente. Il primo ricerca riguarda il Il permafrost, o permagelo, terreno dove il suolo è perennemente ghiacciato (anche in assenza di acqua congelata) da almeno 2 anni, ed è stato condotto da scienziati del Mit e delle università di Yale, Sheffield, Colorado, Penn State e Urbino (Simone Galeotti). Lo studio riguarda un'epoca tra 55,5 e 52 milioni di anni fa; durante questo periodo la Terra si è trovata in orbite con una combinazione di alta eccentricità e obliquità alta rispetto al Sole, e si sono verificati alcuni fenomeni di riscaldamento globale. L'aumento termico dovuto inizialmente a cause astronomiche, avrebbe causato lo scioglimento del permafrost polare, che la ricerca ha rivelato essere un' enorme riserva di carbonio naturale; la grande quantità di carbonio liberato in questo evento avrebbe provocato poi un forte innalzamento delle temperature per effetto serra.

Si era sempre ritenuto che il carbonio presente nelle acque provenisse dal metano dei fondi oceanici, intrappolato sotto forma di gas idrati, e quindi un semplice aumento di temperatura per motivi orbitali non spiegava un surriscaldamento eccessivo, ma in questo studio sul permafrost si è capito invece che il carbonio, che ha reso acide le acque amplificando notevolmente il riscaldamento, proverrebbe massicciamente proprio dai suoli ghiacciati nelle zone polari. A conferma di ciò infatti si constata che l'aumento graduale delle temperature medie della Terra è amplificato assai nelle zone polari, e questo meccanismo si riscontra anche oggi, nel riscaldamento globale in atto.

Riscaldamento Globale E Variazioni Climatiche: è Sempre Stata La Natura A Fornire La Co2 Necessaria

Il secondo studio riguarda la fine dell'ultima glaciazione, circa 10.000 anni fa, ed stato sostenuto dalla National Science Foundation americana e guidato da Jeremy Shakun, ricercatore della Oregon State University. La ricerca scioglie un nodo dovuto alla discrepanza fra il riscaldamento dell'aria e i tempi di accumulo della CO2 nell'atmosfera registrato nei ghiacci dell'Antartide; praticamente il rialzo termico del polo sud al termine dell'ultima glaciazione è avvenuto prima della crescita della CO2 nella circolazione atmosferica, e non era chiaro cosa aveva innescato l'effetto serra. In realtà secondo i ricercatori dai dati globali ottenuti su tutto il pianeta, è risultato che la CO2 si sarebbe accumulata ovunque in sintonia di modi e di tempi, generando l'effetto serra che portò alla fine dell'ultima glaciazione del Pleistocene.

Riscaldamento Globale E Variazioni Climatiche: è Sempre Stata La Natura A Fornire La Co2 NecessariaL'aumento iniziale di temperatura anche qui sarebbe dovuto a piccole mutazioni dell'orbita terrestre, e avrebbe avuto effetto soprattutto sui terreni ghiacciati dell'emisfero nord, Canada ed Europa, sciogliendo i loro ghiacci e arricchendo le acque dell'Atlantico di CO2. La circolazione oceanica globale, che si inverte nei due emisferi a causa della rotazione terrestre, avrebbe poi fatto il resto, trasportando e liberando anidride carbonica all'Antartide, innescandone il riscaldamento e sciogliendone i ghiacci più rapidamente dell'accumulo del gas serra nei suoi cieli, come risulta dai dati registrati sui suoi sedimenti.

I moti orbitali della Terra subiscono variazioni nel tempo che, combinandosi tra loro, possono determinare condizioni particolari in cui la superficie terrestre è esposta ad un maggiore irraggiamento e riscaldamento. Quando ciò si verifica i permafrost dei poli si sciolgono con conseguente liberazione di CO2 nelle acque e successivo effetto serra tale da innescare i riscaldamenti globali. Oltre al movimento di rotazione intorno al Sole e intorno al proprio asse, la Terra subisce anche i seguenti moti:

Riscaldamento Globale E Variazioni Climatiche: è Sempre Stata La Natura A Fornire La Co2 Necessaria

"Precessione degli equinozi: è il risultato del movimento doppio-conico dell'asse terrestre per l'azione gravitazionale della Luna e delSole e per la rotazione terrestre.
Precessione anomalistica: movimento dell'orbita terrestre causato dall'attrazione esercitata dagli altri pianeti.
Variazione dell'eccentricità dell'orbita: ogni 92.000 anni varia da un massimo di 0,054 a un minimo di 0,003.
Variazione dell'inclinazione dell'asse terrestre: è la variazione che l'asse di rotazione della Terra forma con il piano dell'orbita e varia da un massimo di 24°20' a un minimo di 21°55' ogni 40.000 anni, attualmente è di 23°27'.
In aggiunta a questa variazione c'è un'altra variazione dell'inclinazione assiale, la nutazione, che ha un periodo molto più breve: 18,6 anni." (wikipedia.org)

Articolo scritto da stellina2012 - Vota questo autore su Facebook:
stellina2012, autore dell'articolo Riscaldamento Globale E Variazioni Climatiche: è Sempre Stata La Natura A Fornire La Co2 Necessaria
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Tecnologia e Scienze
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Tecnologia e Scienze
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione