Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Sistema Solare: Ghiaccio D' Acqua Sul Pianeta Nano Biancaneve


23 agosto 2011 ore 03:06   di xonya  
Categoria Tecnologia e Scienze  -  Letto da 315 persone  -  Visualizzazioni: 846

Gli astronomi del California Institute of Technology hanno scoperto che il pianeta nano 2007 OR10, soprannominato Biancaneve (Snow White), è ricoperto per circa metà della sua superficie da ghiaccio d’acqua. Gli studi suggeriscono che il pianetino potrebbe essere ricoperto da un sottile strato di metano che gli conferirebbe il colore rosato. Questo gas sarebbe il residuo di un’antica atmosfera che si è lentamente dispersa nello spazio. Stando agli studi nel passato sul pianetino dovevano esserci fenomeni di criovulcanismo: eruzioni vulcaniche formate da acqua invece che da lava. L'acqua scorreva quindi liquida per poi congelarsi sulla superficie.

Il pianetino è stato scoperto nel 2007, orbita ai margini del Sistema Solare nella cosiddetta Fascia di Kuiper ed è grande la metà di Plutone. Ciò lo rende il quinto pianeta nano per dimensione.


Nel Sistema Solare esiste un planetoide molto simile che presenta ghiaccio d’acqua e al tempo stesso assume una colorazione rossastra: Quaoar. Anche questo corpo celeste in passato deve aver avuto un’atmosfera più densa ma a causa delle sue piccole dimensioni non è riuscito a trattenerla ed ora ciò che resta è solo un po’ di metano. Si ritiene che a lungo andare le radiazioni provenienti dallo spazio abbiano trasformato il metano in lunghe catene di idrocarburi di colore rosso. Queste posandosi sulla superficie ghiacciata del pianetino gli conferiscono una colorazione rosata. Un processo analogo deve avvenire su Biancaneve.

Sistema Solare: Ghiaccio D' Acqua Sul Pianeta Nano Biancaneve

Gli autori dello studio affermano che la presenza di ghiaccio d’acqua è sicura ma per confermare l’esistenza di un’atmosfera di metano saranno necessari ulteriori studi utilizzando un telescopio più grande, come ad esempio gli strumenti presenti all’Osservatorio Keck, posto sulla cima del vulcano hawaiiano Mauna Kea. Se la presenza di metano fosse confermata Biancaneve e Quaoar rappresenterebbero gli unici due esponenti di una classe di oggetti a metà strada tra i pianeti in grado di trattenere dei composti volatili per formare un’atmosfera e i corpi più piccoli presenti in genere nella Fascia di Kuiper.

Articolo scritto da xonya - Vota questo autore su Facebook:
xonya, autore dell'articolo Sistema Solare: Ghiaccio D' Acqua Sul Pianeta Nano Biancaneve
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Tecnologia e Scienze
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Tecnologia e Scienze
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione