Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Ultimo Viaggio Per Lo Shuttle Discovery E Per Il Modulo Leonardo


25 febbraio 2011 ore 22:52   di pennettainformata  
Categoria Tecnologia e Scienze  -  Letto da 397 persone  -  Visualizzazioni: 732

Il Discovery è giunto alla fine della sua carriera dopo quasi 30 anni di servizio. Lo shuttle della Nasa, lanciato in orbita per la prima volta nel 1984 ha effettuato ieri la partenza per il suo ultimo viaggio. Al rientro, previsto per il prossimo 7 marzo, verrà conservato nello Smithsonian Museum di Washington.

Per la sua ultima missione è stato affidato allo shuttle Discovery il compito di portare in orbita con sé il modulo Leonardo, il quale sarà agganciato permanentemente alla Stazione Spaziale Internazionale con lo scopo di arricchirne le capacità operative. Leonardo è un modulo abitativo pressurizzato che è stato trasformato in un Permanent Multipurpose Module, cioè un modulo permanente che entrerà a far parte in maniera definitiva della Stazione Spaziale. La trasformazione è stata operata da Thales Alenia Space di Torino per conto dell’ASI (Agenzia Spaziale Italiana).


Si tratta di un passo importante per l’Italia, che con l’aggancio del modulo Leonardo alla Stazione Spaziale Internazionale sarà quindi l’unico paese in Europa con un modulo proprio. Questa è un’importante conferma, spiega il presidente dell’ASI Enrico Saggese, che il nostro paese ha raggiunto delle capacità tecnologiche eccellenti nel settore dei sistemi spaziali abitati.

E il ruolo dell'Italia è stato poi confermato in queste ore dall'aggancio alla Stazione Spaziale dell'ATV2 Kepler, un sistema di trasporto innovativo che ha visto un contributo consistente da parte del nostro paese alla sua realizzazione. E ad accogliere il Kepler, così come accadrà nei prossimi giorni per il modulo Leonardo, ci sarà proprio un astronauta italiano: Paolo Nespoli.

Così, a vent’anni dal suo primo viaggio, Leonardo, nato come modulo logistico per portare rifornimenti sulla Stazione Spaziale Internazionale e rientrare con i materiali non più utili, effettua il suo ultimo volo nello spazio per rimanerci. Il modulo verrà agganciato il 1° marzo con lo scopo di portare considerevoli miglioramenti a livello pratico alla vita degli astronauti che avranno così più spazio a disposizione non solo per lavorare ma anche per vivere. Nel modulo verranno effettuati esperimenti e verrà conservata l’attrezzatura ed i materiali degli astronauti.

Quest’ultima missione del Discovery conclude una carriera composta da ben 39 missioni, che assicurano allo shuttle il pieno diritto ad andare in pensione, così come accadrà entro giugno a due suoi “colleghi” che effettueranno l’ultimo viaggio concludendo così l’era degli shuttle.

Articolo scritto da pennettainformata - Vota questo autore su Facebook:
pennettainformata, autore dell'articolo Ultimo Viaggio Per Lo Shuttle Discovery E Per Il Modulo Leonardo
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Tecnologia e Scienze
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Tecnologia e Scienze
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione