Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Un Satellite Da Sei Tonnellate Precipiterà Sulla Terra


10 settembre 2011 ore 00:36   di xonya  
Categoria Tecnologia e Scienze  -  Letto da 533 persone  -  Visualizzazioni: 1058

Il satellite noto come UARS (Upper Atmosphere Research Satellite) è stato messo in orbita grazie ad una missione dello Space Shuttle nel 1991 e serviva per studiare l’atmosfera terrestre, con particolare attenzione allo strato di ozono. Il satellite, che orbitava originariamente ad un’altitudine di circa 600 chilometri, ha finito il carburante nel 2005 e da allora la sua orbita si sta abbassando progressivamente.

La NASA non è attualmente in grado di stabilire né la data né il punto di impatto ma si stima che il rientro in atmosfera avvenga tra la fine di settembre e l’inizio di ottobre in un’area compresa tra i 57° Nord e i 57° Sud di latitudine (fascia che comprende praticamente tutte le aree più popolate del pianeta ad eccezione della Scandinavia e di alcune parti di Russia e Canada). Le difficoltà nello stabilire la data dell’impatto sono dovute al fatto che l’orbita dell’UARS dipende anche dall’attività solare. Il satellite è attualmente monitorato da un centro in California gestito dal dipartimento della difesa statunitense che collabora con la NASA in modo da poter migliorare le stime sul rientro in atmosfera del satellite.


L’UARS pesa 6 tonnellate, è lungo 10,7 metri e largo 4,5. Gran parte di esso si distruggerà grazie all’attrito con l’atmosfera ma si suppone che alcuni detriti riescano a raggiungere il suolo.
Una simulazione al computer effettuata diversi anni fa stima che una massa complessiva di 532 chilogrammi divisa in 26 grossi pezzi raggiungerà il suolo distribuendo i suoi detriti per circa 800 chilometri.

Un Satellite Da Sei Tonnellate Precipiterà Sulla Terra

La NASA stima che ci sia una possibiltà su 3200 che qualcuno venga colpito da un pezzo del satellite e assicura che i rischi sono minimi ricordando anche che finora nessun satellite precipitato ha causato danni a cose o persone, neanche quando rientrarono la stazione spaziale russa Mir (pesante ben 135 tonnellate) e la statunitense Skylab (100 tonnellate). Entrambi gli oggetti infatti precipitarono in mare. Va detto inoltre che è più probabile che un satellite precipiti in mare piuttosto che sulla terra ferma proprio perché la Terra è formata per due terzi da oceani.
Il portavoce della NASA ha comunque consigliato a chi ritrovasse dei frammenti riconducibili al satellite di non toccarli e di contattare al più presto le autorità locali.

L’agenzia spaziale statunitense ha dichiarato che pubblicherà settimanalmente degli aggiornamenti sulla posizione del satellite fino a quattro giorni prima del rientro, dopodiché questi aggiornamenti avverrano giornalmente e gli ultimi verranno pubblicati dodici, sei e due ore prima dell’impatto con la superficie terrestre.

Articolo scritto da xonya - Vota questo autore su Facebook:
xonya, autore dell'articolo Un Satellite Da Sei Tonnellate Precipiterà Sulla Terra
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Tecnologia e Scienze
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Tecnologia e Scienze
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione