Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

4000 Isole In Laos, Per Gli Amanti Del Relax


26 maggio 2014 ore 08:58   di Danilodidio  
Categoria Viaggi e Turismo  -  Letto da 415 persone  -  Visualizzazioni: 797

Se avete sempre immaginato di stare ore ed ore impegnati a dondolarvi nell’amaca sulla riva di un fiume, allora le ‘4000 isole’ in Laos fanno al caso vostro.Situata a sud del Laos, nel confine con Cambogia e Tailanda, quest’ area e’ cosiddetta ‘4000 Isole’ poiche’ situate nel fiume Mekong che attraversa non solo il Laos ma anche gli stati confinanti; durante la stagione estiva, con l’abbassarsi del livello dell’acqua si vengono a formare per l’appunto circa 4000 isole non tutti ovviamente vivibili.

Se decidete di andare in questa magnifica area, sicuramente avete gia assaggiato il calore della popolazione misto ad una natura intoccata e resa caratteristica da un colore della terra rossastro. Raggiungere quest’ area e’ apparentemente facile e lo si puo’ addirittura fare dagli stati confinanti o dal paese piu’ vicino Pakse’. Le isole possibili da poter visitare sono chiamate: Don Det, Don Kon e Don Kong.


Queste 3 isole sono perlopiu’ similari tra loro ma dipende dalla tipologia di viaggiatore che sei potrai sicuramente scegliere quale fa al caso tuo.
L’isola piu’ gettonata da backpacker e giovani che intendono rilassarsi ed allontarnarsi dal mondo per alcuni giorni, visto che persino la connessione WiFi non e’ persistente ogni giorno ma solo durante poche ore della giornata, e’ l’isola di Don Det. La piu’ grande delle 3 isole con possibilita’ di essere visitata e quella con un maggiore numero di attivita’ e di … amache!
Se immaginate di arrivare in quest’isola, ma anche nelle altre, con un traghetto, vi state sbagliando poiche’ qui in Laos la tecnologia seppur non di avanguardia, e’ presente in pochi mezzi di trasporto. Una caratteristica barca lunga circa 6 metri e larga circa 1 metro, con un motore che apparentemente e’ quello del classico tagliaerba, vi fara’ navigare tra il fiume Mekong e vi portera’ a destinazione in circa 30 minuti. Una volta arrivati nella famosa Don Det, arriverete nell’unica spiaggia dell’isola dove avrete subito modo di assaggiare il tipo di divertimento che e’ presente. Giunta la vostra destinazione, avrete una vasta gamma di scelta per dormire in bungalow che affacciano direttamente sul fiume, senza bagno ma con un amaca pronta a coccolarvi per ore ed ore. Le attivita’ che sono possibili fare in quest’isola sono molteplici, tra cui kayaking, giro in bici e la piu’ gettonata, appunto, amaca!
Un interessante giro in Kayak, vi portera’ tra le acque del fiume Mekong, molto tranquille e vi sara’ possibile andare a vedere l’isola adiacente con delle cascate interessanti che a seguito vi verranno descritte. Inoltre e’ possibile affittare una bici, a meno di 1 euro, e girare per qualche ora l’isola tra classici caseggiati, bufali che stagnano nelle acque infangate e dei locali cittadini che alla vostra vista vi saluteranno regalandovi sorrisi che non dimenticherete. Per finire l’attivita’ che impegna tutti e’ di sdraiarsi nella propria amaca, leggere un libro o semplicemente dormire e lasciarsi trasportare da questo clima di relax che vi accompagnera’ durante la vostra permanenza.

La vita notturna su quest’isola e’ quella piu’ movimentata, se cosi la possiamo definire, poiche’ e’ presente un solo Reggie Bar gestito da ragazzi francesi e tanti altri ristoranti che pero’ non sono un vero e proprio punto di ritrovo dell’isola. Nonostante la presenza di un solo bar, il divertimento e’ assicurato.
Se quest’isola vi sembra troppo impegnativa e avete voglia di vedere un po di natura o di stare da soli con voi stessi, bene l’isola di Don Kon fa al caso vostro. E’ possibile raggiungerla in barca o con la bici poiche’ connessa con l’isola di Don Det tramite un piccolo ponte dove solo scooter e bici saranno I mezzi che vedrete. Vi sara’ possibile effettuare le stesse attivita’ di Don Det ma con alcune varianti. Se decidete di effettuare un giro in bici, avrete l’opportunita’ di farlo per molte ore e vedere anche diversi punti interessanti. Una volta pagato l’ingresso all’isola di circa 2 euro, la prima fermata da effettuare sono delle cascate che pure in periodo estivo hanno un enorme quantita’ di acqua e si presentano abbastanza interessanti con un colore dell’acqua azzurro, difficile da vederlo in tutto il Mekong. Vi sara’ possibile raggiungere a pochi passi dalla cascata una spiaggia, ma vi sara’ negato di fare il bagno per via delle forti correnti che vi porterebbero nel profondo del fiume stesso.

Se la cascata non vi ha stancato assieme al caldo che fara’ sudare 7 camicie che non utilizzerete per nessun motivo, allora potrete pedalare per altri 5 km e raggiungere un punto panoramico, dove potete avere l’idea delle 4000 isole che saranno intorno a voi ed avere inoltre l’opportunita’ di vedere dei delfini di acqua dolce che sono soliti trovarsi da quelle parti per cacciare il proprio cibo. Tornando verso il ‘centro’ dell’isola, vi potrete imbattere nell’unica scuola delle 3 isole e potrete vedere come questi bambini al vostro passaggio vi saluteranno e sorrideranno come se la vostra presenza per loro e’ pari ad un VIP. La vita notturna qui non e’ per niente presente, potrete assaggiare al ristorante qualche cibo locale, bere qualche birra Lao a costi davvero ridicoli e rilassarvi nella vostra amaca intendi a non stressare la vostra vacanza.
L’ultima isola Don Kong e’ una via di mezzo tra le due, ma non avendo alcuna attivita’ da fare, vi sara’ possibile solo rilassarvi nell’amaca e rimanere abbastanza lontani da quello che e’ il mondo esterno, godendovi del silenzio del Mekong.
Insomma, trovandovi in Asia, le 4000 isole sono un break che dovete assolutamente avere poiche’ assaggerete come le persone locali lavorano e godono la propria vita, assaggerete cibi di questo magnifico posto ma vi sara’ semplice trovare baguette per via dell’influenza francese in passato e parliamoci chiaro, abbiam sempre sognato di ‘annoiarci’ per ore in un amaca con il silenzio di un fiume e la sola nostra presenza a ricordarci che la vacanza va goduta anche cosi!

Articolo scritto da Danilodidio - Vota questo autore su Facebook:
Danilodidio, autore dell'articolo 4000 Isole In Laos, Per Gli Amanti Del Relax
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Viaggi e Turismo
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Viaggi e Turismo
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione