Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Ayers Rock ( Uluru ), Il Monolito Più Grande E Misterioso Del Mondo


2 maggio 2012 ore 15:57   di spaziovendita  
Categoria Viaggi e Turismo  -  Letto da 3109 persone  -  Visualizzazioni: 4449

L’Ayers Rock, uno dei più grandi e famosi monoliti del mondo, è un enorme blocco di arcose, un tipo di arenaria ricco di feldspato, situato a 300km a sudovest di Alice Springs, al centro dell’Australia. Le sue pareti arrotondate e naturalmente corrugate, alte 348m e con una circonferenza di circa 8 km, sono tanto più sorprendenti in quanto si levano a picco sopra la piatta pianura desertica, punteggiata di alberi mulga, di erba spinite e di querce nel deserto.
Ma la bellezza della roccia si svela in tutto il suo splendore all’alba e al crepuscolo: il monolito allora sembra assorbire i raggi del sole e, come un immane camaleonte che muti colore, sfolgora della luce di miliardi di rubini.

L’Ayers Rock fu scoperto nel 1874 dall’esploratore William Gosse, accompagnato dal suo cammelliere afgano, Khamran. Gosse diede alla rupe il nome del primo ministro dell’Australia Meridionale, senza sapere che essa aveva già un nome aborigeno, Uluru. Gli Aborigeni la consideravano sacra fin dal tempo dei loro progenitori, un’era chiamata il "Tempo del Sogno". Era l’epoca in cui, secondo la tradizione aborigena, gli antenati viaggiavano per il mondo, creando con le loro orme e con i loro atti quotidiani veri elementi del paesaggio, come rocce, grotte, alberi e pozze d’acqua.


Uluru, ora nel territorio delle tribù Pitjantjatjara e Yankuntjatijara, è un punto importante lungo le piste del Tempo del Sogno che traversano la regione. Ma è anche diventato, come dice lo scrittore australiano Thomas Keneally, "importante, significativo simbolo nazionale" per gli abitanti bianchi dell’Australia. Ogni anno, migliaia di persone vengono ad ammirare questo onfalo di pietra, per vederlo colorarsi di rosso cupo al tramonto, o, dopo un temporale, grondare di torrenti argentati, come una balena emergente dall’acqua.

Ayers Rock ( Uluru ), Il Monolito Più Grande E Misterioso Del Mondo

Il culmine della visita è la scalata (che oggi può essere effettuata con l’ausilio di appigli metallici) del fianco occidentale della rupe, sulle cui lisce pareti in passato molti hanno perso la vita.
Dalla cima spazzata via dal vento, scavata da marmitte e solchi profondi, si domina tutta la regione circostante, ma nessun panorama eguaglia la vista, attraverso la foschia, dei "minareti tondeggianti e delle gigantesche, mostruose cupole" del monte Olga, a 30 km di distanza, verso ovest.

Ayers Rock ( Uluru ), Il Monolito Più Grande E Misterioso Del Mondo

La storia geologica dell’Ayers Rock è antica di milioni di anni. I suoi strati verticali di roccia erano un tempo orizzontali, in quanto appartenevano al fondale di un antico oceano, finchè non furono rovesciati dai sommovimenti della crosta terrestre. La forza dell’erosione, che in questa zona ha modellato le linee del paesaggio, ha sgretolato e solcato la roccia con grotte, cavità, creste e canaloni, ma non l’ha distrutta. Per effetto di un particolare geologico noto come ‘scheggiatura’. L’intera superficie di arenaria si sfalda uniformemente, in modo tale che la roccia ‘cambia pelle’ come un serpente, conservando però sempre la medesima forma.

Ayers Rock ( Uluru ), Il Monolito Più Grande E Misterioso Del Mondo

Ma Uluru è qualcosa in più di un enorme blocco di pietra. Per gli Aborigeni, la rupe è una scultura vivente della loro storia ancestrale, e le sue caratteristiche fisiche trovano spiegazioni nelle leggende. Una di essa riguarda la battaglia fra le due tribù dei Kunia e dei Liru. Così, ad esempio, la pozza di Maggie Springs, sul versante sudorientale della rupe, contiene il sangue, tramutato in acqua, di un guerriero kunia morente.
I segni lasciati dalle lance dei Liru sono marmitte nel fianco meridionale; le oscure cavità che si aprono nei dirupi sono le bocche spalancate dei Liru urlanti; le macchie di querce del deserto sono i corpi dei guerrieri liru.
Gli Aborigeni mantengono vive le tradizioni del Tempo del Sogno e celebrano l’ambiente naturale in dipinti, dalle linee e forme semplici ma simbolicamente complesse, visibili in diversi punti di Uluru. In alcuni punti la roccia è scheggiata in modo da sembrare scolpita, secondo disegni che gli Aborigeni ritengono opera degli spiriti dei loro antenati.

Ayers Rock ( Uluru ), Il Monolito Più Grande E Misterioso Del Mondo

Non sorprende che questa massiccia rupe, con la sua posizione isolata, le sue inquietanti pareti profondamente solcate e i misteriosi cambiamenti di colore, sia al centro di tante leggende del Tempo del Sogno. E’ un luogo dove i miti incontrano la natura, come ha osservato l’antropologo Charles Mountford: "Quando appresi le leggende del posto… intorno a me, nell’immenso e splendido paesaggio non vi erano più semplici burroni, caverne, o macchie di colore; le storie che gli Aborigeni mi avevano raccontato vi avevano infuso la vita…".

Articolo scritto da spaziovendita - Vota questo autore su Facebook:
spaziovendita, autore dell'articolo Ayers Rock ( Uluru ), Il Monolito Più Grande E Misterioso Del Mondo
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!


Commenti

 
  • Cri
    #1 Cri

Complimenti, bell'articolo! Anche le foto sono tue?

Inserito 10 agosto 2013 ore 20:17
 
  • Anonimo
    #2 Anonimo

Da quale fonte hai preso: "I suoi strati verticali di roccia erano un tempo orizzontali, in quanto appartenevano al fondale di un antico oceano, finchè non furono rovesciati dai sommovimenti della crosta terrestre."?

Inserito 14 maggio 2014 ore 15:28
 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Viaggi e Turismo
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Viaggi e Turismo
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione