Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Barcellona: Le Ramblas Senza Artisti Di Strada?


10 febbraio 2011 ore 13:33   di Valevale  
Categoria Viaggi e Turismo  -  Letto da 382 persone  -  Visualizzazioni: 778

La notizia è bomba, dalla prossima primavera il numero delle famosissime e caratteristiche statue umane di Barcellona cambierà. Non ci sarà più un numero elastico e variabile di artisti, ma l'amministrazione concederà il permesso a solo 30 di loro. Ottenere il tesserino di artista "de calle" (di strada) non sarà di certo una "passeggiata", tra le ramblas per l'appunto, i contendenti dovranno sottoporsi ad esame con tanto di book fotografico, dimostrare di cosa sono capaci e subire il giudizio di una giuria. La domanda sorge spontanea, visto che saranno sottoposti a giudizio quali saranno i criteri base affrontati? Come è possibile giudicare se un artista ha più diritto di un altro di fare quello per cui vive? Queste sono solo due delle tante domande che si son posti i diretti interessati.

Tra l'associazione catalana degli artisti di strada di Barcellona il provvedimento ha creato non poco scompiglio; mesi fa i mezzi di comunicazione di massa hanno portato all'attenzione gli inconvenienti causati dalla loro presenza lungo le vie, senza pensare minimamente al contributo turistico e culturale che forniscono per la città.


A grandi linee i problemi evidenziati sono: il blocco del passaggio pedonale negli spazi utilizzati dagli artisti; l'eccessiva saturazione degli stessi; il prolungamento eccessivo degli orari di lavoro; la lotta per lo spazio più strategico; l'uso di strumenti che possono diventare pericolosi per il cittadino e in particolare la cattiva qualità di alcune statue e spettacoli artistici.

Barcellona: Le Ramblas Senza Artisti Di Strada?

Una situazione molto simile era capitata anni fa, nel mirino però vi erano i musicisti di strada, per evitare il sovraffollamento e i vari problemi che ne derivavano, il comune decise di ricorrere all'estrazione ogni 15 giorni del punto dove suonare. Sensibile al problema, aveva cercato di fare qualcosa Manu Chao, creando un cd pirata con tutti gli artisti da vendere direttamente in strada, purtroppo la sua iniziativa non ha avuto molto riscontro, anzi le misure restrittive da come possiamo vedere, sono aumentate. Speriamo che tutto sommato servano a tutelare il cittadino ma che non tolgano a Barcellona l'emblema di "capitale della cultura spontanea".

Articolo scritto da Valevale - Vota questo autore su Facebook:
Valevale, autore dell'articolo Barcellona: Le Ramblas Senza Artisti Di Strada?
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Viaggi e Turismo
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Viaggi e Turismo
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione