Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Buoni Vacanze: Cosa Sono E Come Si Richiedono


21 gennaio 2010 ore 13:38   di Laurissima  
Categoria Viaggi e Turismo  -  Letto da 1331 persone  -  Visualizzazioni: 2045

I Buoni Vacanze sono stati voluti dal Ministro del Turismo Michela Brambilla ed inseriti nella Finianziaria per il 2010, sono destinati alle famiglie italiane disagiate che non possono permettersi un vacanza.

I buoni possono essere utilizzati dal 6 gennaio fino alla prima settimana di luglio e dalla prima settimana di settembre fino al 20 dicembre,fino all’esaurimento dei fondi disponibil. Il mese di agosto è ‘fuori’ dal bonus..Ad esempio una famiglia di quattro persone con un reddito fino a 25mila euro può fare richiesta del bonus vacanze per un massimo di 1230 euro e le sarà rimborsato il 45% della spesa ovvero 553,5 euro! Se il reddito è di 30mila euro la percentuale del rimborso scende al 30 e se il reddito è di 35mila scende ulteriormente al 20%Ecco la tabella pubblicata dal governo.


Dal 20 gennaio 2010 è possibile prenotare i buoni vacanza che saranno validi fino al 30 giugno 2010.

E' stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 25 novembre scorso il decreto del Dipartimento per lo sviluppo e la competività del turismo che stabilisce le modalità operative del programma buoni vacanza. Allegato al decreto, il modulo di richiesta del contributo statale con le condizioni di utilizzo (pag.1 e pag.2).

Possono presentare la domanda i cittadini italiani che rientrano nei limiti di reddito stabiliti dall'art.4 del DPCM 21 ottobre 2008. Il contributo può essere erogato una sola volta per nucleo familiare e fino all'esaurimento dei fondi disponibili sulla base del criterio di priorità cronologica di inoltro della richiesta e al versamento dell'importo residuo a carico del richiedente.

Il gestore dei buoni vacanza sarà l'associazione no profit Buoni Vacanza Italia (BVI) che ha siglato la convenzione con il Dipartimento del turismo il 3 luglio 2009.

La richiesta avviene attraverso una procedura on line. Occorre compilare sia il modulo anagrafico sia l'autodichiarazione sulle condizioni anagrafiche e reddituali per il calcolo della percentuale di contributo pubblico e la richiesta dell'importo dei buoni. A procedura on line completata verrà rilasciato in autonmatico dal sistema un codice di prenotazione che dovrà essere presentato entro 10 giorni - pena la decadenza della prenotazione - ad una agenzia della Banca Intesa-Sanpaolo. La banca, a sua volta, ordina i buoni che verranno recapitati al beneficiario direttamente a domicilio.

Articolo scritto da Laurissima - Vota questo autore su Facebook:
Laurissima, autore dell'articolo Buoni Vacanze: Cosa Sono E Come Si Richiedono
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!


Commenti

 
  • Mirella
    #1 Mirella

Da qualche giorno ho ricevuto i buoni vacanze dopo averene regolarmente fatto richiesta. Mi sono presa la briga, di inviare delle mail per chiedere qualche preventivo ai fini di una prenotazione di soli 2 giorni dal 5 al 7 marzo, quindi in bassa, anzi bassissima stagione. Purtroppo, quasi tutti gli albergatori, approfittando evidentemente del fatto che si tratta di "Buonivacanze" non solo non hanno applicato le tariffe (anche massime) segnalate sul vostro sito web, ma addirittura le hanno maggiorate enormemente così come lei stesso può riscontrare nell'email di sotto riportata! Si tratta in pratica di una agevolazione che nasconde un vero e proprio inganno da parte delle strutture turistiche convenzionate, le quali invece di applicare sconti alle tariffe da loro stessi segnalate, maggiorano i costi dando in questo caso come scusante il fatto che quelle indicate sul sito fanno riferimento a "tariffe estive". A tal punto si crea addirittura il paradosso, perchè se fosse così, dovrebbero essere molto più alte di quelle richieste per i primi di Marzo, e nel caso sottoindicato ci si rende conto a colpo d'occhio che il Grand Hotel XXXXX di Montesilvano, indica un prezzo di Dettagli Prezzi: PREZZI MINIMI E MASSIMI GIORNALIERI (applicati normalmente) SERVIZI Bassa stagione Alta stagione Tariffa Sconto Tariffa Sconto Pensione completa (per persona) min ? 56,00 10% ? 69,50 10% max ? 65,00 ? 94,00 Mezza pensione (per persona) min ? 51,00 10% ? 64,50 10% max ? 60,00 ? 89,00 Riduzione bambini 25% Quindi ammesso che per assurdo, l'albergatore, avesse voluto applicare il prezzo stabilito per l?alta stagione, avrei dovuto pagare a notte in pensione completa ?. 69,50 a persona + lo sconto del 10%. Invece, leggendo la mail di risposta mi si propone un costo di ?. 80,00 pernottamento e colazione. Credo che questo atteggiamento non abbia scusanti! Ho dovuto versare un contributo per avere buoni che fanno costare la mia vacanza il doppio di una normale!!!

Inserito 24 febbraio 2010 ore 10:49
 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Viaggi e Turismo
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Viaggi e Turismo
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione