Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Caprera, Vademecum Per La Visita Delle Spiagge Piu' Belle


19 aprile 2011 ore 15:34   di LA74  
Categoria Viaggi e Turismo  -  Letto da 496 persone  -  Visualizzazioni: 1003

Come già segnalato in precedenza di seguito troverete i miei consigli per la visita di questa meravigliosa isola facente parte dell'Arcipelago della Maddalena. E' collegata alla Maddalena da una strada asfaltata lunga alcune centinaia di metri. Spostarsi da un'isola all'altra risulta davvero molto agevole.

Caprera è molto selvaggia e ancora piu' bella della Maddalena. Sicuramente la quasi totale inaccessibilità di alcune spiagge la rendono ancora piu' interessante, ma anche il tripudio della natura che su quest'isola è la vera padrona. Dal punto di vista storico-culturale, cito solamente la casa di Giuseppe Garibaldi. Qui, l'eroe dei due Mondi passo' gli ultimi anni della sua vita. E' visitabile tutti i giorni, anche i festivi, dalle 09.00 alle 13.30 (eccetto Natale, 1° gennaio e 1° maggio). Altra cosa importante da menzionare è che su Caprera è presente il Centro Velico, la scuola di vela piu' grande ed importante d'Italia. Essendo una zona ventosa, non potevano scegliere meglio.


Ma veniamo al punto forte dell'isola, le sue spiagge. Sono tutte di sabbia e la maggior parte raggiungibile con l'auto. La piu' famosa è la SPIAGGIA DEL RELITTO. Deve il suo nome ad un mercantile arenatosi sulla battigia alcuni anni fa e li' rimasto. La spiaggia è abbastanza ampia, di sabbia fine e chiara. Fondale basso e sabbioso per decine di metri. Acqua turchese. Adatta a famiglie. Sulla destra si trova un bar ed un'area di noleggio pedalò, alquanto fuori luogo a mio avviso. Ci si arriva in auto abbastanza comodamente. L'ultimo tratto di strada è sterrato, consiglio di andare piano con l'auto. Parcheggio comodo. Nei fine settimana ed in alta stagione, essendo una spiaggia protetta dai venti, è spesso molto affollata.

I DUE MARI è la spiaggia piu' grande di Caprera. Ci si arriva con strada asfaltata (la stessa che poi porta al Relitto e diventa sterrata), parcheggio comodo alla spiaggia. Quest'ultima è esposta ad est ed è abbastanza grande. Sempre di sabbia fine e chiara, molto frequentata dalle famiglie con bimbi anche molto piccoli. Per chi volesse utilizzare i mezzi pubblici, la fermata del bus è proprio davanti all'entrata della spiaggia.

Proseguendo sempre per la stessa strada, ed arrivando alla fine dello sterrato, possiamo parcheggiare l'auto e prendere un piccolo sentiero sulla sinistra che si perde nella vegetazione mediterranea. In pochi minuti a piedi arriverete alla splendida CALA ANDREANI. Piu' piccola delle spiagge precedenti, è sempre caratterizzata da sabbia fine e bassi fondali. Ma i colori sono ancora piu' suggestivi. Sempre molto adatta alle famiglie con bambini. Ottima location.

CALA SERENA è stata definita dagli americani la spiaggia piu' romantica del mondo. Forse è un po' eccessivo, ma ritengo comunque che questa piccola baia meriti almeno qualche ora del vostro tempo. Si raggiunge prendendo il primo bivio per Cala Garibaldi, la spiaggia su cui era solito attraccare le sue imbarcazioni l'eroe dei due mondi. A fianco, sulla destra parte un sentiero che in un quarto d'ora di cammino vi porterà a Cala Serena. E' incastonata tra rocce e macchia mediterranea. La sabbia è chiara a grani medi e la purezza dell'acqua permette di vedere tanto pesce, anche vicino a riva. I colori sono meravigliosi. Il sentiero è percorribile anche con bambini dai 3 anni in su, oppure in braccio ai genitori.

CALA COTICCIO è la spiaggia più bella che io abbia mai visto. Ed è anche la piu' famosa e fotografata. Ma arrivarci è davvero un'impresa. La maggior parte delle persone arriva via mare, ma ricordarsi sempre di mantenere le distanze dalla riva (200 mt a motore acceso e 50 a motore spento). I soliti furbini provano ad avvicinarsi agli scogli, ma è molto pericoloso, senza contare che se ti beccano le multe sono molto salate. Io ho deciso di prendere il percorso via terra. E' scavato tra rocce e cespugli ed in alcuni punti non è proprio così semplice capire che direzione devi prendere. Consiglio assolutamente scarpe da ginnastica, pantaloni lunghi, cappello ed acqua. Sembra di partire per un corso di sopravvivenza direte voi....però chi è partito in ciabatte è anche tornato indietro. Ci vogliono circa 40 minuti per arrivare alla spiaggia ed il sentiero in alcuni punti è davvero difficile. Ma se l'ho fatto io, da sola tra l'altro, lo puo' fare chiunque. Cala Coticcio si compone di due piccole calette: la prima sembra una gola, acqua azzurro-verde trasparentissima, tutt'intorno rocce di granito rosa modellate dal vento. Stupenda! La seconda prevede altri 5 minuti a piedi prendendo un sentiero attraverso le rocce sulla sinistra della spiaggia principale. E si arriva al paradiso terrestre! Sembra una piscina naturale con enormi sassoni ritondeggianti intorno che la riparano e un'acqua di un azzurro quasi irreale. Verrete ripagati largamente della fatica fatta in precedenza. Non consiglio la visita a questa spiaggia a famiglie con bimbi piccoli. Il percorso, in alcuni punti, è troppo pericoloso .

Caprera offre altre bellissime spiagge raggiungibili solo tramite sentieri, o via mare, come Cala Caprera, Cala Brigantina e Cala Napoletana (ci si puo' arrivare anche con escursioni). Se ne avete la possibilità non perdetevele, anche perchè spesso, visto la difficoltà per arrivarci sono semivuote e avrete il paradiso tutto per voi...mica male no?

Articolo scritto da LA74 - Vota questo autore su Facebook:
LA74, autore dell'articolo Caprera, Vademecum Per La Visita Delle Spiagge Piu' Belle
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Viaggi e Turismo
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Viaggi e Turismo
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione