Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Dichiarazione D' Indipendenza Della Natura: Isole Falkland


23 febbraio 2011 ore 14:56   di SerenaM  
Categoria Viaggi e Turismo  -  Letto da 271 persone  -  Visualizzazioni: 411

Parlare di Ushuaia, capoluogo della provincia Argentina della Terra del Fuoco la città più australe del mondo, spesso è come parlare di Timbuctu.Sebbene agli antipodi sono i due classici toponimi usati quando si vuole rimarcare l'inaccessibilità di un luogo.

Eppure c'è un posto, così tanto a sud da essere più freddo, ancora più selvaggio ed inaccessibile di Ushuaia. Le isole Falkland (Malvinas).Contese tra Sua Maestà e l' Argentina già da prima del conflitto del 1982 ma appartenenti alla Corona Britannica dal 1833, per andare alle piccole perle dell'”altro nord” si sbarca a Port Stanley, la capitale più piccola e - remota - del mondo.


Stanley, graziosa, dai vivaci colori ed ospitale, merita una visita di un paio di giorni, sia perché ci si può rilassare, passeggiando e visitando il museo ed i monumenti, sia perché è la base di partenza per diverse interessanti escursioni di una giornata nei dintorni; Volunteer Point con i pinguini Re, presenti in circa 1.600 esemplari; Cape Dolphin, dove si possono vedere pinguini di Magellano e leoni marini; il panoramico Cape Bougainville, posto perfetto per ammirare vaste colonie di foche.

Dichiarazione D' Indipendenza Della Natura: Isole FalklandCon i traghetti locali vale la pena di visitare Sea Lion, ( isola che già dal nome parla di sé) a nord e Saunders Island. Quest'ultima è stata la sede del primo insediamento inglese nell'arcipelago delle isole Falkland. Ora è diventata una grande fattoria di circa 30.000 acri. L'isola è particolarmente conosciuta per la considerevole colonia di albatros, nella parte nord est, e per i coloratissimi pinguini Rockhopper (saltascogli). Nella parte nord dell'isola sorgono la Rookery Mountain ad est ed il Mount Hartson a ovest. I due massicci sono divisi da una sottile striscia di sabbia nota come Neck, certamente uno dei più ragguardevoli ambienti naturali delle Falklands.

Insomma, se si ha in mente un giro in Patagonia, in moto, in auto o in bici che sia, le Falklands sono senza ombra di dubbio il coronamento di un viaggio da non farsi mancare, un trionfo, un'apoteosi di natura selvaggia di cui chi va da quelle parti, non può davvero farne a meno.

Articolo scritto da SerenaM - Vota questo autore su Facebook:
SerenaM, autore dell'articolo Dichiarazione D' Indipendenza Della Natura: Isole Falkland
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Viaggi e Turismo
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Viaggi e Turismo
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione