Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Due Incidenti In Poco Tempo: Ma Le Navi Da Crociera Sono Così Sicure?


29 febbraio 2012 ore 10:13   di spaziovendita  
Categoria Viaggi e Turismo  -  Letto da 668 persone  -  Visualizzazioni: 1200

Due incidenti nel giro di un mese e mezzo sono tanti, entrambi accaduti sulle navi da crociera della compagnia Costa Crociere. Un dato allarmante se pensiamo che negli anni passati non si sono mai verificati incidenti simili. Anzi, le navi da crociera erano sempre state definite navi molto sicure, costruite a regola d’arte, con sistemi di sicurezza all’avanguardia. Questi giganti del mare, che sembrano dei grattacieli galleggianti, hanno fatto sognare milioni di persone, in quanto negli ultimi 10 anni c’è stato un vero e proprio boom delle crociere. Tante persone hanno scelto la crociera per passare delle giornate indimenticabile a bordo di una nave super lussuosa, dotata di ogni comfort.

Dai calcoli fatti, si pensa che più del 50% degli italiani abbia fatto, nel corso della sua vita, almeno una crociera. Un dato davvero impressionante. Eppure ultimamente le cose non stanno andando bene e certamente, questi incidenti, si ripercuoteranno in maniera negativa anche sull’aspetto commerciale. Dopo l’incidente della nave Concordia e della Allegra, probabilmente ci sarà un calo nelle prenotazioni di circa il 30%.
Se analizziamo attentamente gli eventi, i due incidenti, totalmente diversi tra loro, sono accaduti a distanza di poco tempo, e proprio per questo, sono molti coloro che si chiedono se queste navi sono davvero sicure. L’incidente della Concordia, accaduto nei pressi dell’isola del Giglio, secondo le prime ricostruzioni, è stato causato da un errore umano, a differenza dell’altro incidente avvenuto nell’oceano Indiano, dove un guasto tecnico ha mandato in tilt il sistema elettrico della nave, mandando i motori in avaria.


I passeggeri della Costa Allegra, vengono, tuttora, trainati da diversi pescherecci per raggiungere la costa, quindi ancora non si sa dai malcapitati ciò che è accaduto davvero e come stanno vivendo questa esperienza in pieno Oceano: un luogo molto pericoloso a causa degli attacchi dei pirati e della presenza di squali. Inoltre, le temperature elevate durante il giorno possono essere davvero insopportabili quando non si possono accendere i condizionatori e non si può bere una bevanda fresca, a causa della mancanza di energia.

La compagnia Costa, dopo il tremendo naufragio del Giglio, si trova ad affrontare un’altra emergenza che conosceremo in modo più approfondito nei prossimi giorni, quando i passeggeri faranno ritorno nei loro Paesi e diranno la loro a stampa e tv. A questo punto la compagnia dovrà sborsare nuovi risarcimenti e provvedere alle spese per la riparazione della nave e per il rimorchio, anche se buona parte di queste spese sarà coperta dalle assicurazioni.
Un periodo nero per Costa, che oltre a perdere molti soldi, sta subendo un grave danno alla sua immagine e al suo nome, che da sempre è stato sinonimo di sicurezza e di affidabilità.

Due Incidenti In Poco Tempo: Ma Le Navi Da Crociera Sono Così Sicure?

Articolo scritto da spaziovendita - Vota questo autore su Facebook:
spaziovendita, autore dell'articolo Due Incidenti In Poco Tempo: Ma Le Navi Da Crociera Sono Così Sicure?
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Viaggi e Turismo
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Viaggi e Turismo
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione