Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Il Gran Carnevale Di Crema


4 febbraio 2018 ore 16:37   di MR  
Categoria Viaggi e Turismo  -  Letto da 389 persone  -  Visualizzazioni: 459

Il Gran Carnevale di Crema è uno dei più grandi e affollati carnevali della Lombardia.
Gli ingredienti vincenti di questa festa sono: giganteschi carri allegorici, coloratissimi gruppi mascherati, gruppi folcloristici internazionali, artisti di strada, musica e tanto divertimento.Il calendario per i festeggiamenti del 2018 prevede allegre iniziative per quattro domeniche consecutive a partire dall'ultima del mese di Gennaio. Siamo nel pieno dei festeggiamenti, quindi. La domenica di inaugurazione, come di consueto, è quella del Gran Galà del Carnevale Cremasco, che prevede l'esibizione di maschere, gruppi folk e la sfilata di piccoli carri allegorici per i bambini.

Le tre domeniche successive sono quelle dedicate, come tradizione, al Corso Mascherato con la sfilata dei grandi carri allegorici e dei gruppi in maschera.
Fanno da intrattenimento anche esibizioni live di gruppi musicali e cantanti. Crema è solita arricchire il suo calendario con esibizioni di gruppi musicali e folcloristici nazionali e internazionali. Chi saranno gli ospiti di quest'anno?
E' già stata confermata, dal comitato organizzativo, la presenza del gruppo folkloristico "Os Cariocas Volpiano", che si esibirà rievocando le atmosfere tipiche del carnevale di Rio al ritmo di samba, e del gruppo folkloristico Boliviano.Tra gli eventi collaterali sono previsti, ogni anno, occasioni di degustazione e promozione dei prodotti locali come i Mercatini di Carnevale in Piazza Duomo e il Carnevalcioc. Per i bambini, invece vengono realizzati degli spazi con giochi, attività di intrattenimento, clown e laboratori creativi: è l'Isola dei Bambini.


La storia del Carnevale di Crema affonda le sue radici molti secoli addietro, si tratta, molto probabilmente, del più antico della Lombardia. Le prime tracce documentate risalgono al XV secolo, quando la città di Crema era sotto il dominio veneziano; si presume, quindi, che la festa del Carnevale fu importata dai veneziani. Tra le testimonianze storiche, quella di Pietro Terni, riporta di un corteo mascherato accompagnato da carri avvenuto nel 1493. Il Carnevale di quel periodo, richiamava in città molte persone ma si registravano spesso fatti di violenza compiuti con fin troppa facilità celandosi dietro una maschera. Era considerato, infatti, come un momento di sfrenata sregolatezza, un’occasione per disinibirsi lasciandosi trasportare dall'euforia o dall'eccesso di alcool.

La tradizione del Carnevale subisce un blocco durante il periodo delle Guerre Mondiali e riprende soltanto negli anni '50. Nel 1985 si costituisce un comitato composto da associazioni e gruppi volontari con il compito di organizzare la festa: il Comitato Carnevale Comasco.

Il Carnevale odierno, che conta una trentina di edizioni, genera un sano spirito di festa e allegria stimolando la partecipazione di bambini e adulti da tutti i borghi circostanti, dei gruppi, delle associazioni locali e degli oratori.
Di recente la festa si è arricchita di momenti di degustazione di prodotti locali e della presenza dei Mercanti Medievali. Quest’ultima è un’iniziativa introdotta a partire dal 2016 che consiste nell’allestimento di botteghe artigianali in stile medievale con lavorazioni sul posto di oggettistica tipica del periodo, riproduzione di armi e abiti medievali, maschere di carnevale, ecc.

Nonostante la lunga storia del carnevale Cremasco, la maschera tipica è stata scelta solo nel 1955, tramite concorso. SI tratta del Gagèt, un personaggio che rappresentava in modo ironico il contadino che un tempo si recava in città, impacciato e disorientato, per vendere i suoi prodotti. A Crema, infatti, con il termine "gagi", venivano chiamati i contadini che di tanto in tanto comparivano al mercato.

Il Gagèt veste un abito nero, quello nuovo ed elegante della festa, il migliore che possiede, porta vistose calze e zoccoli di legno ai piedi, un cappello in testa e una coccarda bianca e rossa sul petto, tiene sotto al braccio un cesto con dentro un'oca.
E’ facile riconoscerlo sui manifesti che pubblicizzano il carnevale e tra i personaggi che aprono la sfilata, insieme al Re Carnevale. La foto qui riportata, che ritrae la maschera del Gagèt, è tratta dal materiale fotografico pubblicato sul sito ufficiale del carnevale di Crema (http://www.carnevaledicrema.it/) e si riferisce all'edizione del 2017.
Il Gran Carnevale Di Crema

Articolo scritto da MR - Vota questo autore su Facebook:
MR, autore dell'articolo Il Gran Carnevale Di Crema
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:
Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Viaggi e Turismo
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Viaggi e Turismo
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione