Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Le Bianche Scogliere Di Dover


9 gennaio 2011 ore 21:10   di kekere  
Categoria Viaggi e Turismo  -  Letto da 5359 persone  -  Visualizzazioni: 8748

Le bianche scogliere di Dover, alte 110 metri, sono una delle attrazioni naturali più celebri al mondo e quasi un simbolo per l'Inghilterra: per secoli sono state la prima parte dell'isola ad apparire a chi vi giungeva dal mare.

Per i monarchi in esilio, gli affatticati uomini d'affari o le famiglie che tornano sulle utilitarie stracariche dalle vacanze, la vista delle vaste e scintillanti scogliere, come le descrisse il poeta inglese Matthew Arnold, significano solo una cosa: si stà arrivando a casa.


La citta portuale di Dover non solo è la porta stessa dell'Inghilterra, ma anche il bastione delle libertà britanniche, disponibile come è a salutare gli amici ed a raccogliere la sfida dei nemici: è adagiata in una vallata a forma di V e le sue case in stile vittoriano degradanti a terrazze sono dominate dalla superba fortezza normanna che corona le scogliere a 115 metri d'altezza sul mare.

Le Bianche Scogliere Di Dover

Dover appare e si sente una piccola città, ma la sua ineguagliabile posizione geografica, che ne fa il porto britannico più vicino al continente europeo, l'ha resa prospera.
Generazioni di uomini di mare sono state grate al sicuro rifugio offerto da Dover.
Il porto naturale, formato dalla foce del piccolo fiume Dour, che si riempiva di detriti fin dai tempi dei Tudor, e costringeva gli abitanti a rimuoverli perchè mettevano in pericolo il loro pane quotidiano.
Nel 1904 fu costruito un grande porto artificiale, largo due chilometri e mezzo.
Dal lungomare si può osservare il sole che tramonta dietro lo scoglio di Shakespeare, il superbo promontorio che la tradizione vuole sia stato immortalato nel Re Lear, come una gigantesca prora la cui testa si china a guardare pavidamente negli abissi.
Lo stretto fra Dover e Calais è uno dei bracci di mare più frequentati del mondo.
Si può vedere da Dover, nelle giornate di cielo particolarmente sereno, l'ora sulla torre dell'orologio di Calais.
Dover e Calais, separate da appena 35 chilometri di mare percorribili in mezz'ora di hovercraft, hanno ormai dimenticato la rivalità che le aveva contrapposte per secoli.

Le Bianche Scogliere Di Dover

Nel novembre del 1971 furono accesi dei falò sulle scogliere di entrambe le città per celebrare l'imminente ingresso della Gran Bretagna nel Mercato Comune Europeo.
Nel 1973 le antiche rivali divennero città gemelle; e gli inglesi accolsero con gioia l'amichevole invasione di 2.000 abitanti di Calais, venuti a festeggiare l'avvenimento.
La scogliera su cui si erge il castello è tutta perforata da passaggi sotterranei nei quali ci sono oscure celle segrete, trabocchetti ed anche - si dice - il fantasma di un tamburino decapitato
Si calcola che Dover abbia 150 chilometri di fortificazioni sotterranee con uscite segrete.
L'operazione Dynamo, organizzata per proteggere lo sgombero di Dunkerque nel 1940, fu diretta da un quartier generale occultato nelle scogliere sotto il castello.
Le scogliere di Dover sono un paradiso per gli amanti della natura, le procellarie dei ghiacci sugli scogli di Shakespeare e gli usignoli il cui canto riecheggia contro le mura del castello e del faro romano.
In lontananza le Bianche Scogliere di Dover sono quasi la firma stessa dell'Inghilterra.

Le Bianche Scogliere Di Dover

Le Bianche Scogliere Di Dover

Articolo scritto da kekere - Vota questo autore su Facebook:
kekere, autore dell'articolo Le Bianche Scogliere Di Dover
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Viaggi e Turismo
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Viaggi e Turismo
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione