Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Le Strade Del Formaggio


1 luglio 2010 ore 23:25   di Koufax73  
Categoria Viaggi e Turismo  -  Letto da 294 persone  -  Visualizzazioni: 633

Una “Strada del Formaggio”, ufficiale e timbrata, che attraversi tutta l’Italia, ancora non esiste. Esistono diverse strade (o itinerari, o percorsi, o vie) che ci aiutano a scoprire i mille luoghi in cui il pregiato prodotto del latte nasce, cresce, invecchia e matura quel tanto da essere pronto per la tavola.

Però sarebbe interessante poter riunire tutti questi rivoli in un solo fiume unico che attraversi con il suo candore tutte le regioni e le province italiane. Perché la peculiarità del formaggio d’Italia è che se ne produce ovunque, in montagna, in pianura, nelle regioni costiere, e di tipologie diversissime. Un alimento “semplice”, che però riesce a essere di versatilità suprema: lo si accompagna all’aperitivo, lo si spolvera sulla pasta, lo si utilizza come secondo o come antipasto, lo si mescola come ingrediente per altri piatti, lo si eleva a rango di piatto “nobile” accompagnandolo con vini di qualità, con miele e con marmellate. In ogni modo lo si consumi, non si deve mai dimenticare che si ha di fronte un alimento che può raccontare mille storie.


Seguendo le Forme
Sono trentadue i formaggi italiani che hanno meritato la Denominazione d’Origine Protetta, ai quali si aggiunge una fuoriclasse che ha meritato il marchio STG (Specialità tradizionale garantita) dell’Unione Europea: la mozzarella. Mettendo in fila questi trentatré formaggi, e molti dei loro “colleghi” che magari non hanno meritato ancora marchi di qualità ma che ugualmente si sanno fare apprezzare sulle tavole nostrane ed estere, si può costruire un percorso che scende dalle montagne della Val d’Aosta (patria della fontina ma anche del particolarissimo Fromadzo), prosegue in Val Padana (con i mille formaggi piemontesi, lombardi, veneti), si inerpica per un attimo di nuovo sulle Alpi per incontrare l’Asiago, il Montasio, la Spressa delle Giudicarie e gli altri prodotti caseari del Trentino-Alto Adige.

Poi si scende di nuovo, a incontrare l’Emilia-Romagna e le sue gialle forme di Grana Padano e Parmigiano Reggiano; poi si entra nel regno del pecorino: dalla Toscana al Lazio, fino alle varianti siciliane e sarde, il gusto è più intenso e pungente. Se si torna sull’Adriatico si possono scoprire particolari prodotti come la Casciotta d’Urbino o il Canestrato pugliese; poi si torna a ovest dove si scoprono le varietà calabresi come il caciocavallo silano, prima di fare ingresso in Campania, dove la candida mozzarella di bufala rimane il prodotto più notevole. A chiudere le isole: i Fiori sardi e le specialità siciliane, come il Ragusano, ci aiutano a chiudere un cerchio che ha mille facce e mille sapori, come si può scoprire facilmente in manifestazioni come “Cheese”, che si tiene a Bra (Cuneo) la terza settimana di settembre.

Articolo scritto da Koufax73 - Vota questo autore su Facebook:
Koufax73, autore dell'articolo Le Strade Del Formaggio
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Viaggi e Turismo
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Viaggi e Turismo
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione