Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Salvator Dalì Ed Il Suo Teatro Museo


18 gennaio 2011 ore 20:48   di kekere  
Categoria Viaggi e Turismo  -  Letto da 2924 persone  -  Visualizzazioni: 5467

Infili una moneta nella fessura ed ecco che subito l'elegante Cadillac nera si accende di luci ed un improvviso getto d'acqua inaffia alcuni rampicanti di plastica: un'allucinazione?, niente affatto sono avvenimenti di ordinaria amministrazione nel sorprendente teatro museo Dalì di Figueras sua cittadina natale vicina alla Costa Brava ed alla frontiera francese.

Il museo Dalì è solo superato, per numero di visitatori di tutta la Spagna, dal Prado di Madrid: milioni di persone hanno visitato finora il museo di Figueras, assistendo sconcertati e divertiti all'incredibile spettacolo fatto di opere d'arte e di bizzarrie, organizzato dal maggior esibizionista fra tutti gli artisti moderni.


Salvator Felipe Jacinto Dalì è nato nella piccola città catalana, l'11 maggio 1904, ed anche se ha studiato e vissuto per un certo tempo a Parigi - dove conobbe Gala, la moglie -, ha risieduto per molti anni negli Stati Uniti e stabilito il suo studio a Lligat, sulla Costa Brava, Figueras resta pur sempre il centro nevralgico del suo mondo.

Salvator Dalì Ed Il Suo Teatro Museo

In occasione di una visita alla sua città, nel 1961, gli capitò di osservare i miseri resti del Teatro Municipale, costruzione risalente alla metà del secolo XIX e andata semidistrutta durante la guerra civile.
I favolosi baffi dell'artista, incerati ed arricciati ( le mie antenne, li chiamava Dalì ) cominciarono a vibrare di entusiasmo.
Senza por tempo in mezzo, decise che avrebbe edificato il suo museo in quel luogo.
Dopo complesse trattative tra Dalì ed il comune di Figueras, e tra quest'ultimo ed il governo spagnolo, si giunse ad un accordo.
Fu proprio Dalì a disegnare tutto, dai telai delle finestre alle stravaganti livree del personale.
Finchè, il 28 settembre 1974, il più ambizioso progetto artistico del pittore era pronto per essere inaugurato.
Dalì ha voluto che il pubblico passi di sorpresa in sorpresa ed all'uscita si senta un pò frastornato, quasi inebriato.
L'affresco che decora il soffitto della Sala Noble è tale da far perdere l'equilibrio a più di una persona.
Non tutte le opere in mostra portano la firma del celebre maestro catalano, il secondo piano è dedicato ai quadri ad olio del suo amico e collaboratore Antoni Pitxot.

Salvator Dalì Ed Il Suo Teatro Museo

In altre sale del museo, un abito a lustrini giganti di Paco Rabanne, una vetrinetta di Antonio Gaudì ed alcune lampade del Metrò di Parigi aggiungono un tocco di vivace ed allegra fantasia al tutto.
Al museo Dalì non esistono guide, per volere del maestro:- le parole servono per confondere -, dispose inoltre di non fare pagare l'ingresso al museo il 6 gennaio, festa tradizionale della Befana, ed è stato il suo regalo a Figueras.
Il museo, oltre alle opere anticonvenzionali che rappresentano la maggior attrattiva, è pervaso di illusioni e trucchi, per esempio, i termosifoni sono coperti da cucchiaini da caffè.

Salvator Dalì Ed Il Suo Teatro Museo

Salvator Dalì Ed Il Suo Teatro Museo

Dopo la morte della sua amata Gala, nel giugno del 1982, Dalì si è ritirato nella quiete ed isolamento del suo castello vicino a Pubol ed ha donato i dipinti firmati da lui - già di proprietà della moglie - al museo di Figueras
L'artista poi creò una organizzazione legalmente intitolata ad amministrare, dopo la sua morte, tutto il su patrimonio artistico, compreso il museo, la casa di Port Lligat, il castello di Pubol e la sua personale collezione artistica.

Salvator Dalì Ed Il Suo Teatro Museo

Articolo scritto da kekere - Vota questo autore su Facebook:
kekere, autore dell'articolo Salvator Dalì Ed Il Suo Teatro Museo
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Viaggi e Turismo
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Viaggi e Turismo
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione