Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Spiagge Chiuse A Sharm El Sheik: Gli Squali Killer Terrorizzano I Turisti


6 dicembre 2010 ore 11:29   di pennettainformata  
Categoria Viaggi e Turismo  -  Letto da 563 persone  -  Visualizzazioni: 895

Dopo il ferimento di quattro bagnanti pochi giorni prima, ieri una turista tedesca di settanta anni è stata uccisa da uno squalo mentre faceva snorkeling davanti al lussuosissimo hotel Hyatt Regency presso il quale soggiornava.

Sulla spiaggia di Sharm El Sheik, ormai da anni famosa meta turistica, il divieto di balneazione era già scattato da giorni, proprio per gli episodi accaduti, in cui tre turisti russi ed un ucraino erano stati attaccati e feriti da uno squalo. Dopo la cattura dell’animale la spiaggia era stata riaperta nella giornata di sabato dalle autorità egiziane.


Evidentemente il pescecane catturato non era solo. Infatti, dal confronto tra le foto scattate all’animale poco prima dell’aggressioni e lo squalo catturato, è risultato evidente che le dimensioni erano diverse. Più pescecani si sono quindi spostati a riva. Evento piuttosto raro, sembrerebbe, poiché questa razza di squalo (chiamata “longimanus”) vive in acque profonde ben lontano dalla costa.

Eppure non è la prima volta che il Mar Rosso registra episodi del genere. Ricordiamo l’estate del 2009 in cui a Marsa Alam un esemplare della stessa specie ferisce a morte una turista francese. E ancora a Sharm nel 2004 viene ucciso un subacqueo intento alla pulizia di un pontile.

Le cause dello spostamento verso la costa dei predatori sembrerebbe la pesca selvaggia (soprattutto clandestina) nel Mar Rosso, che ha provocato un impoverimento della fauna marina costringendo quindi i predatori a cercar cibo verso la riva. O ancora, spiegano alcuni sub, potrebbe trattarsi della conseguenza della festa islamica del Sacrificio, tenutasi a novembre, in cui molteplici carcasse di animali sono state gettate in mare attirando quindi i pescecani.

Il divieto di balneazione permane per ora a tempo indeterminato e ciò potrebbe causare un duro colpo per il turismo verso quella che è di fatto una delle più ambite mete Mar Rosso, ricercata in qualsiasi periodo dell’anno e soprattutto a Natale.

Articolo scritto da pennettainformata - Vota questo autore su Facebook:
pennettainformata, autore dell'articolo Spiagge Chiuse A Sharm El Sheik: Gli Squali Killer Terrorizzano I Turisti
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Viaggi e Turismo
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Viaggi e Turismo
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione