Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Thailandia: Alla Scoperta Della Regione Montuosa Di Mae Hong Son


27 febbraio 2011 ore 11:24   di downwind  
Categoria Viaggi e Turismo  -  Letto da 346 persone  -  Visualizzazioni: 540

La Thailandia è diventata, ormai da alcuni anni, una meta molto rinomata nelle vacanze degli italiani e degli europei per diverse ragioni: è economica, è possibile ottenere facilmente un visto prolungabile fino a novanta giorni gratuitamente, offre una varietà di paesaggi incredibili, dalle spiagge bianche del sud e delle isole, ai parchi montuosi dell'est e del nord. Una delle regioni più turisticamente battute, ma meno esplorate è quella che circonda la città di Mae Hong Son, nell'estremo nordovest.

Una sola strada asfaltata corre lungo il confine birmano dove le differenti etnie vivono in villaggi con case dal tetto di paglia , che viene sostituito ogni anno in seguito alla stagione monsonica. Qui i ritmi di vita sono dettati dallo scorrere dei corsi d'acqua e vedere un turista è cosa rara e desta sempre una grande curiosità nei locali. Tra queste sperdute montagne sono celate incredibili meraviglie naturali ancora inviolate dalla mano dell'uomo e, fortunatamente, ora protette: da cascate a più livelli, a grotte con formazioni rocciose formatesi nel corso di migliaia di anni, a laghetti naturali che vantano un'abbondante avifauna e fiumi che scorrono lenti nella giungla.


Mae Hong Son, località piuttosto vivibile e non eccessivamente grande, è sicuramente il miglior punto di partenza per esplorare la zona al confine con il vicino Myanmar. Noleggiare un motorino è semplice ed economico: una patente di guida non scaduta, un po' di esperienza alla guida (è necessario un mezzo con le marce per risalire i pendii scoscesi dell'area), un caschetto e siete pronti a partire alla scoperta delle meraviglie. Prendete il vostro tempo durante la giornata, ma cercate di iniziare il giro la mattina presto perchè i chilometri da percorrere non sono moltissimi, ma i luoghi e i paesaggi da ammirare si e sarebbe un peccato dovervi rinunciare per mancanza di luce. Cartina alla mano, cinturino del casco allacciato, manopola del gas aperta e si parte verso l'estremo nord: a soli 27 km. dopo qualche duro saliscendi, si incontrano le cascate di Pha Seau che ospitano, nelle piscine che formano con i loro salti, centinaia di pesci della famiglia delle carpe.

18 km più avanti si giunge al villaggio di Pang Ung dove un invitante aroma di caffè appena tostato aleggia nell'aria senza lasciare possibilità di fuga agli amanti della bevanda nera. Un piccolo lago incastonato fra pini e colline si cela proprio dietro l'abitato, una passeggiata o un picnic nei dintorni è d'obbligo.Si prosegue verso nord per raggiungere Ban Rak Thai, abitato dai discendenti dei migranti dello Yunnan che oggi vendono il thè cinese originale di quella regione. Lungo le sponde del bacino naturale dove è adagiato il villaggio è possibile degustare alcuni fra i thè più diffusi in Cina. Tornando verso sud è possibile, ma non consigliato, visitare un villaggio di Padaung, le donne giraffa che, come mercanzia al mercato, si vendono ai turisti per una foto, un circo umano decisamente evitabile.

Il tour dei dintorni di Mae Hong Son termina qui dopo quasi 140 chilometri fra campi di riso, foreste tropicali, picchi che svettano verso il cielo e popolazioni che vivono seguendo tradizioni e usanze dall'altri tempi.

Articolo scritto da downwind - Vota questo autore su Facebook:
downwind, autore dell'articolo Thailandia: Alla Scoperta Della Regione Montuosa Di Mae Hong Son
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Viaggi e Turismo
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Viaggi e Turismo
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione