Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Turismo Sostenibile: L' Antartide E L' Adozione Di Pinguini


30 aprile 2010 ore 17:22   di DeletedUser10062014  
Categoria Viaggi e Turismo  -  Letto da 3543 persone  -  Visualizzazioni: 6067

Troppo spesso, la parola “turismo” è considerata solo sinonimo di “evasione, divertimento, relax e benessere personale” : il “nostro soggiorno” in un luogo è molto più importante del “luogo” stesso, si pensa troppo all’ “io” e troppo poco al “dove”, e a farne le spese è sempre il nostro pianeta. Il turismo di massa, proponendo sempre le stesse mete e attività, ha sottratto alla parola “turismo” la sua connotazione di scoperta e avventura, e continua a danneggiare, sia in termini di immagine che in termini di ambiente, le località più visitate al mondo.

Fortunatamente, le cose stanno cambiando. Già a partire dagli anni Novanta, infatti, molti turisti hanno dimostrato di essere stanchi dei soliti luoghi affollati e del turismo di massa; ecco perché hanno cominciato a cercare posti nuovi da visitare, territori quasi sconosciuti, protetti e non accessibili a tutti.


La domanda di un nuovo tipo di turismo, più avventuroso, attivo e orientato verso la natura, sta crescendo come non mai. Se a questo aggiungiamo il maggior rispetto e la maggiore educazione che sempre più turisti dimostrano nei confronti dei posti in cui vanno, possiamo dire di trovarci di fronte alle prime forme tangibili di “ecoturismo”, concetto nato e teorizzato nel corso degli anni Ottanta.

Tra tutti i luoghi inesplorati che il nostro pianeta può offrirci, ce n’è uno che è assolutamente unico nel suo genere : l’Antartide. L’attività turistica in Antartide ha conosciuto, negli ultimi anni, una rapida espansione grazie al progresso tecnologico e al fatto che questi territori così remoti (anche per ragioni politiche) sono molto più accessibili oggi rispetto al passato. L’Antartide è il continente più meridionale e alto della Terra e comprende le terre e i mari che circondano il Polo Sud. Si tratta del posto più secco, ventoso e freddo del mondo, caratterizzato da una natura selvaggia e incontaminata.
Particolarmente coinvolte nel fenomeno turistico sono le Isole sub-antartiche, ovvero le isole situate a nord del Circolo Polare Antartico. Fanno parte di questo gruppo eterogeneo gli arcipelaghi (situati nell’Oceano Atlantico meridionale) della Georgia del Sud e delle Isole Sandwich meridionali, che costituiscono insieme un unico territorio d’oltremare a cui fa capo il Regno Unito (l’area è rivendicata anche dall’Argentina).

Accessibili solo via mare, le isole sono prive di popolazione stabile : gli unici residenti sono i membri della base militare britannica e gli scienziati del “British Antarctic Survey” a Grytviken. Mentre le Isole Sandwich meridionali sono completamente abbandonate a causa delle difficili condizioni atmosferiche, del loro territorio ripido e dell’attività vulcanica a cui sono costantemente soggette, la Georgia del Sud (o Georgia australe) è una delle località più visitate in Antartide. Il suo cielo, bianco e azzurro, sembra dipinto a mano, le montagne innevate disegnano un orizzonte frastagliato e le distese d’acqua, opache e compatte, formano un pavimento blu che cambia tonalità a seconda della luce : queste “Alpi in mezzo all’oceano” sono un vero e proprio paradiso terrestre.

Ma al di là del paesaggio spettacolare e pittoresco, quest’isola è sorprendentemente affascinante per la fauna che la abita. In Georgia del Sud si trovano alcune delle più grandi concentrazioni di animali selvatici del mondo. Ci sono foche, elefanti marini, albatros e circa 10 milioni di altri uccelli marini, tra cui due specie presenti esclusivamente in quest’isola : la pispola antartica (l’unico uccello canoro di tutto il continente) e il codone della Georgia del Sud (l’unica anatra carnivora al mondo).

Ma la Georgia del Sud è famosa soprattutto per le sue immense colonie di pinguini che a volte arrivano a coprire i fianchi delle colline. Se specie di pinguini popolano la Georgia australe : macaroni (o pinguini fronte dorata), pinguini reali, pinguini Papua (o pinguini becco rosso), Pigoscelidi di Adelia, Pygoscelis antarctica e pinguini saltarocce (o saltatori). Gli animali selvatici come i pinguini attirano ogni anno in queste zone dell’Antartide milioni di turisti e sempre più iniziative vengono promosse per alimentare questo interesse crescente nei confronti della fauna selvatica antartica. Una di queste iniziative consiste nell’adozione di un pinguino a distanza.

Turismo Sostenibile: L' Antartide E L' Adozione Di Pinguini

Si tratta di adottare a tutti gli effetti un pinguino (Reale o Papua) per due anni, durante i quali il turista adottante cura e assiste a distanza il suo animaletto (al quale avrà dato un nome), riceve foto e notizie su di lui, e ha la possibilità di andare a trovarlo ogni volta che lo desidera nel suo habitat naturale in Georgia del Sud. Il denaro donato per l’adozione serve a finanziare un progetto ambientale (“Plan for Progress – Managing the Environment 2006-2010”) che aiuta a proteggere i pinguini e i loro habitat dallo scioglimento dei ghiacci e promuove gli studi sugli arcipelaghi della Georgia australe e delle Isole Sandwich meridionali, affinché il loro prezioso patrimonio naturale rimanga inalterato. Adottando un pinguino, il turista ha l’opportunità di conoscere meglio le isole sub-antartiche, di visitarle e di contribuire alla salvaguardia del loro fragile equilibrio.

Iniziative come questa servono a educare il turista al rispetto dell’ambiente e a renderlo più consapevole dell’importanza del suo ruolo : “turista” non è colui che danneggia e consuma per sé stesso, bensì colui che esplora e conosce per il bene del luogo che visita.

Il vero turista ama le mete dei suoi viaggi e per questo fa di tutto per proteggerle. Solo in questo modo il “luogo” tornerà ad essere più importante del “nostro soggiorno” e il turismo di massa lascerà il posto al turismo sostenibile.

Articolo scritto da DeletedUser10062014 - Vota questo autore su Facebook:
DeletedUser10062014, autore dell'articolo Turismo Sostenibile: L' Antartide E L' Adozione Di Pinguini
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!


Commenti

 

Vivi complimenti dallo staff di Paid To Write per l' ottimo articolo. Bravissima, davvero un articolo eccezionale.

Inserito 30 aprile 2010 ore 17:29
 

Grazie!

Inserito 30 aprile 2010 ore 17:37
 
  • cristiano
    #3 cristiano

Un po' di attenzione per queste povere bestie che ormai sono in pericolo a causa di una caccia indiscriminata. Bello l'articolo anche per il suo taglio ecologico e animalista.

Inserito 30 aprile 2010 ore 17:44
 
  • The greatest fan
    #4 The greatest fan

Complimenti. Sei un'ottima scrittrice

Inserito 1 maggio 2010 ore 14:03
 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Viaggi e Turismo
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Viaggi e Turismo
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione