Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Una Passeggiata Ad Aix - En - Provence


6 novembre 2011 ore 10:38   di Fabulatore  
Categoria Viaggi e Turismo  -  Letto da 602 persone  -  Visualizzazioni: 1299

Aix-en-provence - già nel suo nome vi è la Provence, la “Provenza”, terra di sole e vento, di profumi aromatici e dai colori vivaci delle case tradizionali. Città nobile, nel dipartimento delle Bouches-du-Rhône (13) - le “Bocche del Rodano” - lontanissima dalla vicina Marsiglia, popolare e marinaresca, Aix-en-provence - che possiamo anche limitarci a chiamare “Aix”, come fanno i suoi abitanti - è una città di piccole dimensioni, sede universitaria e cuore del “Pays d’Aix”, ambito territoriale che comprende una parte del proprio dipartimento e parte di quello del Vaucluse (84), poco più a nord.

Città nobile, dicevo, e lo si capisce subito, arrivando, in auto oppure in treno, dopo essere passati accanto alla Sainte Victoire, dalla sagoma inconfondibile: dalla Rotonde, vera e propria “porta cittadina”, diparte infatti la principale strada di Aix, il “Cours Mirabeau”, ampio viale, più largo che alto, con i platani vigorosi che nascondono le facciate delle case del XVII secolo. Viale strano, da passeggiare avanti e indietro, ma diviso in due parti: a sinistra, con la Rotonde alle spalle, vi è l’affollato viale dei ristoranti famosi, dei negozi, degli aperitivi; a destra vi è il deserto viale delle banche, testimonianza di una ricchezza antica. Il Cours ha poi termine con la statua del Roi René, l’ultimo re di Provenza, nel XV secolo, che ci ricorda l’antica indipendenza della antica “Provincia” romana.


Dal lato sinistro, vivacissimo a tutte le ore del giorno e della notte - ricordatevi che da questa parte vi sono ancora i ristoranti di Cézanne e di Zola, originari di Aix - si penetra nel cuore della città, composta di un labirintico dedalo di strade e stradine, in gran parte completamente destinate ai fiâneurs, dalle quali improvvisamente potreste capitare di fronte ad una chiesa, ad una torre o qualche altro monumento dallo stile inconfondibile della Francia meridionale: con quelle pietre dal colore caldo, dorato, consumato dalle sferzate del vento quotidiano - il mistral - e quel sapore visigoto che le accomuna alla Linguadoca ed alla Catalogna.

Una Passeggiata Ad Aix - En - Provence

Una Passeggiata Ad Aix - En - Provence

Il lato destro, quello delle banche, non è tuttavia da dimenticare: da qui ha infatti inizio la città tardo seicentesca con l’ampliamento voluto dal cardinale Mazarino. Un quartiere sereno e misurato, residenziale, fatto di hortus conclusus nascosti da alti muri, con i platani che spuntano fuori. Il cuore di questo piccolo quartiere è la Place des Quatre Dauphins.

Per gli amanti dell’architettura vi è molto da vedere qui: la cattedrale di St Sauveur, l’Hotel de Ville, la place d’Albertas con il rigore delle sue facciate pur nelle dimensioni ridotte, ma sopratutto il pavillon Vendôme, con la sua architettura tipicamente francese del XVII secolo ed il suo bellissimo giardino per ristorarsi un poco dopo aver passeggiato. Il nuovo quartiere Sextius-Mirabeau offre invece un saggio della architettura francese contemporanea, alternando alcune cadute di stile con esempi invece mirabili, come il bel Pavillon Noir, che ospita il balletto di Aix.
Per gli amanti della gastronomia, invece, Aix offre alcune interessanti creazioni locali, come i celeberrimi calissons, dolcetti medioevali da assaggiare insieme alle olive di cioccolato e ad altre squisitezze. La carne, cotta con le odorose ed immancabili herbes de Provence, fra le quali domina il timo, è in genere ben cucinata nei numerosi ristoranti della città; per il pesce vi conviene invece andare a Marsiglia.

Una Passeggiata Ad Aix - En - Provence

Se avrete la pazienza di passeggiare liberamente qua e là, perdendovi nelle ruelles, avrete forse notato una caratteristica di Aix, ovvero le numerose fontane. L’origine romana della città è proprio questa: Aquae Sextiae fu una importante città, nota sopratutto per le proprietà termali delle sue acque. Le terme esistono ancora, e nello stesso Cours Mirabeau vi è una fontana, completamente coperta di muschio, dalla quale, anche di inverno, esce una rilassante acqua tiepida.

Aix-en-provence è la tipica piccola città francese che ha però l’orgoglio caratteristico dei nostri cugini transalpini; città che ha dato i natali ad artisti come Cézanne, del quale potrete vedere anche l’atelier, ed a scrittori come Emile Zola. Città di provincia, ma nobile e bella, che merita di essere conosciuta lentamente, passeggiando per le strade del suo centro, tra le bancarelle di fiori, ortaggi ed erbe di Provenza, per magari ritrovarsi improvvisamente ai margini della campagna.

Una Passeggiata Ad Aix - En - Provence

Articolo scritto da Fabulatore - Vota questo autore su Facebook:
Fabulatore, autore dell'articolo Una Passeggiata Ad Aix - En - Provence
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Viaggi e Turismo
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Viaggi e Turismo
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione