Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Una Vacanza A Saint Jean De Luz


19 settembre 2010 ore 18:16   di Sabrina  
Categoria Viaggi e Turismo  -  Letto da 296 persone  -  Visualizzazioni: 578

In genere, pensando alla Francia come ad una possibile meta per le vacanze, vengono in mente la Bretagna, la Normandia e Parigi. C'è, invece, sul versante atlantico, a ridosso dei Pirenei, un grazioso centro turistico dall'aspetto antico e dalle originali case in legno dipinte di bianco con decori in rosso e verde o blu: è Saint Jean de Luz, un villaggio di pescatori, il cui porto si affaccia sul Golfo di Guascogna.

La località gode di un clima mite e, grazie alla sua posizione privilegiata, è stata nei secoli rifugio dei cacciatori di balene e dei pirati che vi nascondevano i loro tesori. A Saint Jean de Luz è possibile usufruire di ampie spiagge caratterizzate da una sabbia chiarissima, di facile accesso e con acque tranquille e, soprattutto, completamente gratuite. Tuttavia, gli amanti del surf possono recarsi presso la spiaggia di Lafitenia, dove le onde possono arrivare anche a quattro metri di altezza. A Saint Jean de Luz è, inoltre, possibile recarsi presso un centro benessere specializzato nella talassoterapia e accessibile a tutti.


Tra gli edifici degni di nota, si ricordano la chiesa di Saint Jean Baptiste, dove fu celebrato il matrimonio tra Luigi XIV (Re Sole) e Maria Teresa, al cui interno è possibile ammirare l'abside decorata con una pala con 20 statue in legno e oro; la Maison de l'Infante, dove soggiornò Maria Teresa prima delle nozze; il Museo Grévin che raccoglie splendide statue di cera che rappresentano  scene di vita locale.

Una Vacanza A Saint Jean De Luz

Le feste popolari che animano Saint Jean de Luz sono caratterizzate da balli, canti e cucina tipica regionale e tutte riflettono la vocazione di città di pesca: si ricordano, in particolare, la festa del tonno e quella della sardina che si svolgono nel mese di giugno. Gli amanti dello sport possono, invece, giocare alla pelota praticato qui da tempi remoti.

A Saint Jean de Luz, dove da sempre è stato lavorato il lino, si possono trovare tovaglie, tende e teli da bagno dai colori delicati o a righe vivaci; ma anche prodotti alimentari: pesce, insaccati, formaggi come il mamia, vini, liquori, il famoso piment d'Espelette di origine messicana venduto in trecce e in barattoli usato per condire ogni piatto. Tra i dolci si ricordano i macaron, fatti di zucchero e pasta di mandorle, e il gàteau basque, una torta ripiena di crema pasticcera alle mandorle o di marmellata di ciliegie nere.

Articolo scritto da Sabrina - Vota questo autore su Facebook:
Sabrina, autore dell'articolo Una Vacanza A Saint Jean De Luz
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Viaggi e Turismo
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Viaggi e Turismo
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione