Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

I Viaggi Di Gigi: Assisi (basilica Inferiore Di San Francesco - 1. A Parte)


26 aprile 2011 ore 17:33   di gigioliviero  
Categoria Viaggi e Turismo  -  Letto da 2233 persone  -  Visualizzazioni: 3966

Nel nostro viaggio nelle meraviglie di Assisi voglio portarvi ora nel suo luogo più celebre, che è nel contempo uno dei luoghi più mistici e importanti di tutta la Cristianità, la meravigliosa Basilica di San Francesco.

La costruzione del grandioso complesso della Basilica, che comprende due chiese sovrapposte, fu iniziata, probabilmente da Frate Elia da Cortona, il Ministro Generale dell'Ordine, nel 1228, dopo soli due anni dalla morte del Santo, avvenuta il 3 ottobre 1226.


Fu lo stesso Ugolino dei Conti di Segni, asceso al trono pontificio col nome di Gregorio IX e che aveva commissionato l'opera a fra' Elia, a porre la prima pietra, scegliendo come luogo un ampio colle che domina la stupenda campagna sottostante, allora chiamato "Colle dell'Inferno", poiché vi venivano giustiziati i condannati a morte. Nome che, in seguito, fu modificato in "Colle del Paradiso", per il fatto di conservare le spoglie del santo.

Il complesso architettonico della Basilica, dicevamo, comprende due chiese sovrapposte, di cui quella inferiore fu considerata inizialmente la cripta della più vasta chiesa sovrastante, e per questo voluta più raccolta e sobria, adatta a ricevere le spoglie di Francesco.

La partecipazione popolare all'impresa, che si prospettava gigantesca, fu enorme. Il terreno fu ceduto da ricchi abitanti della città e il lavoro delle maestranze così intenso che la chiesa inferiore poté accogliere le spoglie di San Francesco appena due anni dopo l'inizio della costruzione. Lo stesso Santo, nel suo testamento, aveva raccomandato che le chiese costruite dopo di lui non contraddicessero la regola della povertà francescana.

La maestosità della costruzione e l'incredibile sfarzo artistico che incontreremo all'interno sembrano aver contraddetto questo messaggio. In realtà tutta l'impresa architettonica e artistica fu dovuta al desiderio di trasformare la struttura ecclesiale e le decorazioni religiose in un chiaro messaggio per trasmettere ai fedeli la complessità e la novità del messaggio di Francesco.

PIAZZA INFERIORE

I Viaggi Di Gigi: Assisi (basilica Inferiore Di San Francesco - 1. A Parte)

Entrando in città dal suo ingresso principale, Porta San Francesco, si giunge alla Piazza Inferiore, dove appare in tutta la sua maestosità il complesso delle Basiliche del Santo.

La piazza, costruita sul modello del chiostro medievale applicato a una piazza rinascimentale, è circondata interamente da portici, e fu progettata proprio per accogliere, e disciplinare il gran numero di fedeli che, subito dopo la costruzione delle basiliche, iniziarono il loro pellegrinaggio in questo luogo.

Percorrendo la piazza, si trova a sinistra l'Oratorio di San Bernardino da Siena, quindi l'ingresso al Sacro Convento, poi l'ingresso alla Basilica Inferiore e sulla destra la scalinata che conduce alla piazza della Basilica Superiore.

Nella chiesa inferiore si entra da un solenne portale gotico, sovrastato da uno splendido rosone e da un campanile in stile romanico, risparmiato miracolosamente dal terribile terremoto che sconvolse l'Umbria nel 1997. Tutta la costruzione è in pietra rosa del Subasio, la stessa utilizzata per costruire, ancor oggi, gli edifici della città, che ha così mantenuto nei secoli un'armonia estetica davvero unica.

L'INTERNO
Entrati nella chiesa ci accoglie subito, in alto, un'immagine di Francesco, che sembra invitare il visitatore a visitare l'ambiente.

La prima cappella a sinistra che incontriamo è quella di S. Sebastiano, circondata da affreschi di vari autori.

Di fronte, sulla parete destra, possiamo poi ammirare un monumento sepolcrale gotico dedicato forse a un membro della famiglia fiorentina dei Cerchi o, secondo altri, a una regina di Cipro.

Proseguendo sulla destra troviamo il pulpito eretto dalla famiglia Nepis. Sul davanzale cinque specchi ornati di tarsie marmoree, con sopra scolpite, a carattere d'oro, tre bolle papali relative ai privilegi della Basilica. Accanto troviamo il ricco monumento sepolcrale di Giovanni di Brienne re di Gerusalemme e imperatore di Costantinopoli.
Più avanti si apre la cappella ogivale di S. Antonio Abate. Da qui, attraverso una porta si potrà visitare il suggestivo cimitero, che ospita varie tombe trecentesche.

I Viaggi Di Gigi: Assisi (basilica Inferiore Di San Francesco - 1. A Parte)

Rientrati in chiesa troviamo, sulla destra la gotica Cappella di Santa Caterina, eretta da un celebre architetto del tempo, il Gattapone per volontà del cardinale Egidio Albornoz, che vi fu sepolto nel 1368 e una cui figura è dipinta sulla parete. Nelle bifore, infine, spiccano bellissime vetrate con 18 santi.

PARETE DESTRA DELLA NAVATA

I Viaggi Di Gigi: Assisi (basilica Inferiore Di San Francesco - 1. A Parte)

Spostiamoci ora all'imbocco della navata centrale, dove si potrà ammirare la chiesa in tutta la sua solenne penombra, illuminata simbolicamente dal cielo stellato dipinto sulle volte.

Le pareti furono affrescate da un ottimo ma anonimo artista, denominato Maestro di San Francesco. Gli affreschi sulla parete destra riguardano Storie di Cristo e, in particolare: l'apparecchio della Croce, la Crocifissione, la Discesa dalla Croce, la Deposizione, il Pianto sul Corpo del Redentore, l'Apparizione di Cristo a Emmaus e, di fronte al trono papale, una Madonna con Bambino.

I Viaggi Di Gigi: Assisi (basilica Inferiore Di San Francesco - 1. A Parte)

Sulla parete di sinistra possiamo ammirare le Storie di Francesco: Rinuncia ai Beni, Sogno di Innocenzo III, la celeberrima e dolcissima Predica agli uccelli, l'imposizione delle stimmate e la Morte del Santo.

Ritorniamo nella navata per visitare le cappelle laterali. La prima a destra, guardando l'altare, è la cappella di San Ludovico o Santo Stefano, dove spiccano numerosi affreschi opera di Giacomo Giorgetti, Giovanni di Bonino e Angeletto da Gubbio.
La cappella successiva è quella di S. Antonio da Padova, affrescata da Cesare Sermei con storie di S. Antonio.

I Viaggi Di Gigi: Assisi (basilica Inferiore Di San Francesco - 1. A Parte)

La terza cappella a destra è quella della Maddalena, tutta decorata da Giotto e i suoi allievi, su commissione di Tebaldo Pontano, vescovo di Assisi. L'opera fu completata nel 1305, dopo che il maestro ebbe completato gli affreschi della Cappella degli Scrovegni a Padova.

Per ora fermiamoci qui. Nel prossimo articolo proseguiremo nella visita di questo magico luogo. Se intanto volete vedere i nostri fimati, andate su You Tube, dove li troverete nella nostra sezione FILMCARDS.

Invito sempre, poi, i possessori di iPhone e iPad a scaricare da App Store l’applicazione che abbiamo dedicato proprio a Assisi (http://itunes.apple.com/it/app/assisi-poesia-dello-spirito/id401871904?mt=8). Essa offre la visita a tutti i più importanti luoghi della città, centinaia di foto originali, 80’ di filmati, l’audioguida della Basilica, l’elenco di alberghi e ristoranti e tutte le informazioni turistiche. Il tutto supportato da precisi punti GPS e un comodo navigatore.

Un modo, vi assicuro, molto completo e comodo per visitare tutta la città senza muoversi da casa. Sul sito www.filmcards.it, infine, potrete scoprire tutte le guide già disponibili (Todi, Orvieto, Capri, Ischia, Roma Antica, Assisi, Iran, Uzbekistan, Palermo e un promo gratuito "ANTEPRIME").

(gigi.oliviero09@gmail.com – www.filmcards.it)

Articolo scritto da gigioliviero - Vota questo autore su Facebook:
gigioliviero, autore dell'articolo I Viaggi Di Gigi: Assisi (basilica Inferiore Di San Francesco - 1. A Parte)
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Viaggi e Turismo
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Viaggi e Turismo
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione