Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

I Viaggi Di Gigi: Ischia (casamicciola)


2 maggio 2011 ore 19:06   di gigioliviero  
Categoria Viaggi e Turismo  -  Letto da 750 persone  -  Visualizzazioni: 1613

Continuiamo la nostra passeggiata alla scoperta di ISCHIA, la più grande delle tre celebri isole che chiudono a cerchio il golfo di Napoli, e che, soprattutto dopo il rilancio fattone negli anni ’60-70 dal celebre editore Angelo Rizzoli, è diventata un celebre luogo di vacanza e uno dei più importanti luoghi termali del mondo.

Come ho avuto occasione di dirvi, l’isola comprende ben sei comuni, tutti diversi uno dall’altro e che permettono, pure in un’isola, di scegliere i più svariati angoli per vivere la propria vacanza: non solo il mare, ma anche dolci e tranquille campagne, fresche colline e persino una piccola montagna di 800 metri, l’Epomeo.


Usciamo da Ischia Porto lungo la bella strada panoramica che compie il giro dell'isola e ci dirigiamo verso una delle località più antiche dell’isola, Casamicciola, che fu infatti una delle prime ad essere colonizzato dai greci, anche grazie alle eccezionali qualitò delle sua acque minerali.

I Viaggi Di Gigi: Ischia (casamicciola)

Da sempre infatti Casamicciola è considerato il luogo più importante dell’isola in quanto a qualità delle sue celebri acque, che alimentano quindi innumerevoli e meravigliose terme, conosciute, come abbiamo detto, fin dall’antichità.

Dopo secoli di oblio, la fama termale del luogo esplose all’inizio del ‘700, quando il suo nome si legò alla divulgazione sociale dei bagni termali, promossa dal Pio Monte della Misericordia di Napoli, che sulle sorgenti del Gurgitiello (piccolo gorgo) edificò, nel 1607, un edificio termale per i malati poveri della città.

La sua fama curativa crebbe nell’800, quando la cittadina divenne uno dei più famosi centri termali d’Europa, fino al 28 luglio 1883, quando un catastrofico terremoto la rase al suolo, in maniera così violenta che un detto popolare napoletano (“Mo’ vene Casamicciola...”) attribuisce al suo stesso nome un significato di ineluttabile catastrofe.

I Viaggi Di Gigi: Ischia (casamicciola)

La sua bellezza naturale e i suoi tesori, hanno però contribuito alla nuova ripresa di questo luogo nel tempo, permettendogli di riemergere con un “nuovo” seppur antico aspetto. Oggi la cittadina è un luogo tranquillo e salutare, adatta a soggiorni senza fretta né stress ed è ancora considerata la più rinomata località termale di Ischia.

I Viaggi Di Gigi: Ischia (casamicciola)

Il comune vanta il secondo porto dell’isola e un'accogliente centro, ricco di locali.
Qui i visitatori possono godere dei numerosi vantaggi offerti dai più moderni e lussuosi centri termali, riposando nella rilassante atmosfera dei suoi numerosi e accoglienti hotel. Qui, ad esempio, è situato uno degli hotel più rinomati dell'isola, il “Manzi”.

I Viaggi Di Gigi: Ischia (casamicciola)

Questo edificio storico fu costruito in stile pompeiano da Luigi Manzi, che proprio qui creò un celebre liquore, la Sambuca. Nel corso degli anni '60 la struttura, recentemente restaurata, è diventata un incantevole hotel a cinque stelle, dove, si racconta, persino lo stesso Giuseppe Garibaldi, che soggiornò nell’attuale Villa Zavota, si curò le ferite riportate durante la battaglia per la liberazione di Roma.

I Viaggi Di Gigi: Ischia (casamicciola)

Che le cure di Garibaldi abbiano avuto effetti benefici o meno, la fama delle sorgenti di acqua naturale minerale di Casamicciola si diffuse su tutta la penisola, tanto che nel 1956 la parola “terme” fu aggiunta al suo nome.

Il comune ha come stemma un fiumicello di acqua minerale, nel quale Nizzola (una vecchia eritrea inferma che qui guarì) immerge i piedi e guarisce da ogni male. L’atto che compie Nizzola riassume l'inestimabile fonte di benessere e di salute di queste sorgenti.
La cittadina ospita, in via Principessa Margherita, la Villa Comunale della Bellavista, sede del Museo civico, che rappresenta la prima struttura culturale pubblica della cittadina sin dal 1883, e costituisce un interessante percorso per conoscere la storia della località.

Nel prossimo articolo proseguiremo la nostra passeggiata a Ischia visitando Lacco Ameno. Se nel frattempo, voleste vedere i numerosi filmati che le abbiamo dedicato, potrete trovarli, come il solito, su You Tube, nella sezione FILMCARDS: ISCHIA.

Vi ricordo sempre che chi ha l’iPhone o l’iPad potrà scaricarsi da App Store l’applicazione che abbiamo dedicato alla visita del’isola. Essa offre la visita a tutti i più importanti luoghi, centinaia di foto originali, oltre un’ora di filmati, il folclore, le tradizioni, l’elenco di alberghi e ristoranti e tutte le informazioni turistiche. Il tutto supportato da precisi punti GPS e un comodo navigatore.

Un modo molto completo e comodo per visitare Ischia senza muoversi da casa. Sul sito www.filmcards.it, infine, potrete scoprire tutte le guide già disponibili (Todi, Orvieto, Capri, Ischia, Roma Antica, Assisi, Iran, Uzbekistan, Palermo e un promo gratuito, “ANTEPRIME”).

(gigi.oliviero09@gmail.com - www.filmcards.it)

Articolo scritto da gigioliviero - Vota questo autore su Facebook:
gigioliviero, autore dell'articolo I Viaggi Di Gigi: Ischia (casamicciola)
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Viaggi e Turismo
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Viaggi e Turismo
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione