Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

I Viaggi Di Gigi: Palermo (i Musei)


28 aprile 2011 ore 17:15   di gigioliviero  
Categoria Viaggi e Turismo  -  Letto da 1610 persone  -  Visualizzazioni: 3093

Nel nostro viaggio attraverso le meraviglie di Palermo, voglio portarvi oggi a visitare alcuni dei suoi musei più prestigiosi, luoghi obbligati in una città che è stata capitale delle più importanti culture del passato, dai Greci agli Arabi, dai Normanni agli Svevi.

All’epoca del grande Federico II, ad esempio, la città fu arricchita di meravigliosi monumenti e infinite opere d’arte, che si sommarono a quelli contenuti dalle tante chiese della città, e che ne fecero la capitale assoluta della cultura europea del tempo.


Iniziamo da Villa Giulia, una splendida costruzione situata a ridosso dell'orto botanico, il cui nome deriva da donna Giulia Guevara, moglie del viceré Marcantonio Colonna di Stigliano, e che possiede uno splendido giardino all'italiana, disegnato nel 1778 da Nicolò Palm. Conosciuta anche come Villa Flora, fu il primo parco pubblico della città, ed è arredato da fontane e statue di palermitani illustri.

GALLERIA REGIONALE DELLA SICILIA

All’interno di Palazzo Abatellis, eretto alla fine del '400 da Matteo Carnilivari, come dimora per Francesco Abatellis, maestro portolano e pretore di Palermo, è situata poi la Galleria Regionale della Sicilia conserva opere di pittura e scultura dei secc.XIV-XVI.

I Viaggi Di Gigi: Palermo (i Musei)

Fra le più importanti il busto di Eleonora d'Aragona, del 1471, capolavoro di Francesco Laurana, e il Trionfo della Morte, dipinto secondo lo stile gotico internazionale, sempre della seconda metà del '600.
Di rilievo, infine l'Annunziata, una piccola, splendida tavola di Antonello da Messina, uno dei più grandi pittori siciliani, e il Trittico di Malvagna, una raffinata opera di Jan Gossaert il Mabuse, del 1510.

MUSEO REGIONALE ARCHEOLOGICO
I Viaggi Di Gigi: Palermo (i Musei)

Proseguiamo col Museo Regionale Archeologico, fondato agli inizi dell'800 come Museo dell'Università è uno dei più interessanti d'Italia, per la ricchezza e la qualità delle opere che contiene.

Al pianterreno sono contenute opere dedicate all'archeologia sottomarina, fra cui la più ricca collezione di ancore antiche esistenti e alla scultura orientalizzante e classica, con sculture, cippi, epigrafi, sarcofagi romani, egizi e arcaici.

In un grande salone sono raccolte sculture dei templi selinuntini di eccezionale importanza per la conoscenza della scultura siceliota.

Al primo piano sono esposte collezioni di materiale vario, fra cui due grandi bronzi raffiguranti un Ariete ed Ercole che abbatte il cervo.

Al secondo piano, infine, è situato il materiale archeologico della Sicilia occidentale, oltre a una sezione di ceramica greca e a spazi dedicati a mosaici e affreschi romani.

MUSEO DIOCESANO (PALAZZO ARCIVESCOVILE)
I Viaggi Di Gigi: Palermo (i Musei)

Il Palazzo arcivescovile è un antico palazzo quattrocentesco che contiene un altro importante museo cittadino, il Museo Diocesano. Al suo interno sono conservati marmi e fregi della cattedrale oltre che innumerevoli dipinti e sculture di autori come Veneziano, Luca Giordano, Giorgio Vasari.
Fra le tante opere, suggestiva è la Madonna della Perla, un’icona bizantina del 1171.

MUSEO DELLE MARIONETTE
I Viaggi Di Gigi: Palermo (i Musei)

Concludiamo la nostra rapida visita a due musei molto diversi, ma molto importanti per capire la vera anima della città e della Sicilia stessa. Qui siamo nel Museo della Marionetta Antonino Pasqualino, in via Butera.
Possiede oltre 3.000 pezzi, fra pupi siciliani, burattini e marionette di diversi paesi, oltre a splendide marionette d'ombra (provenienti fra l'altro dalla Turchia, il Siam, Bali, la Malesia e la Cambogia), e le marionette a bastone di Giava e del Mali.

MUSEO ETNOGRAFICO SICILIANO

I Viaggi Di Gigi: Palermo (i Musei)

Il Museo Etnografico Siciliano, creato agli inizi del '900 dall'etnologo palermitano Giuseppe Pitré, è uno dei più interessanti d'Europa nel suo genere, e raccoglie una ricca collezione di oggetti che documentano la vita, gli usi, i costumi del popolo siciliano.

Oggetti di pesca, caccia, filatura, pastorizia, ceramica, giochi e strumenti musicali, oltre a splendidi carretti siciliani, carrozze, presepi e un teatrino dei pupi.

Nel prossimo articolo vi porterò a visitare alcuni dei luoghi più interessanti che offre il comprensorio di Palermo. Nel frattempo, se volete visionare i filmati che abbiamo dedicato alla città, andate su You Tube, dove li troverete nella nostra sezione FILMCARDS.

Se poi avete l’iPhone o l’iPad potete scaricarvi da App Store l’applicazione che abbiamo dedicato proprio a Palermo (http://itunes.apple.com/it/app/palermo-perla-del-mediterraneo/id427136148?mt=8).

Essa offre la visita a tutti i più importanti luoghi della città, centinaia di foto originali, 50’ di filmati, l’elenco di alberghi e ristoranti e tutte le informazioni turistiche. Il tutto supportato da precisi punti GPS e un comodo navigatore.

Sul sito www.filmcards.it, infine, potrete scoprire tutte le guide già disponibili (Todi, Orvieto, Capri, Ischia, Roma Antica, Assisi, Iran, Uzbekistan, Palermo oltre a un promo gratuito, “ANTEPRIME”).

(gigi.oliviero09@gmail.com – www.filmcards.it)

Articolo scritto da gigioliviero - Vota questo autore su Facebook:
gigioliviero, autore dell'articolo I Viaggi Di Gigi: Palermo (i Musei)
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Viaggi e Turismo
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Viaggi e Turismo
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione