Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Viaggio A L' Avana. Cosa Non Fare!


2 luglio 2013 ore 09:26   di M  
Categoria Viaggi e Turismo  -  Letto da 791 persone  -  Visualizzazioni: 1106

Inutile è descrivere le infinite bellezze della capitale cubana. Questo perché, oltre a trovarle abbastanza facilmente in loco, si dispone già di una infinita serie di guide esaustive sull'argomento.
Ovviamente la prima cosa su cui ci si imbatte, prima e durante un viaggio, è quali attrazioni visitare. Tuttavia è necessario porre l'accento su un elemento tipico di ogni viaggio, col quale ogni singolo turista si trova a far fronte durante molte esperienze all'estero: IL COSA NON FARE.

Questo articolo pone l'accento su tutte le piccole (ma allo stesso tempo molto importanti) cose che un turista non dovrebbe fare nella capitale cubana.
Prima di tutto è opportuno sottolinare che L'Avana è una delle città più sicure del Centro America. Infatti, la bellissima isola, fra le voci più importanti della sua economia ha proprio il turismo. Vedrete poliziotti girare ogni angolo delle vie più frequentate da turisti e vicino ai locali più famosi della città. Inoltre la polizia del paese è anche conosciuta per la sua severità circa i crimini (soprattutto se commessi nei confronti di turisti). Entrando nel dettaglio dell'argomento, vado ad indicare qui sotto le cose da fare che più sconsiglio:


- COMPRARE SIGARI PER STRADA: per quanto possa essere allettante comprare una scatola con 25 Cohiba a soli € 50,00, vi sconsiglio vivamente di farlo. Quando si è in viaggio in un paese come Cuba non ci si mette di certo a pensare che i sigari venduti per strada siano fatti al 50% o più da foglie di banano...... E INVECE E' COSI'! Sebbene all'odore e al tocco sembrino perfetti, i sigari che vi vengono offerti in scatole di legno originali, non sono gli autentici e oltremodo rinomati sigari cubani. Se proprio volete provare il brivido di assaporare alcuni dei sigari fra i più buoni al mondo, compratene di menoe COMPRATELI ORIGINALI.

- DARE SOLDI AI LOCALI: certamente non suona bene detto così, tuttavia questo consiglio non nasce con spirito di avidità, bensì dal semplice buon senso. A Cuba, i cittadini, possono comprare quantità di cibo solo per quanto stabilito dal loro governo (se non lo sapevate, è così). Di conseguenza, se offrite del denaro ad una persona, questa nel 90% dei casi vi dirà che non vuole soldi ma che la accompagnate al mercato per potere comprarle qualche genere alimentare. La cosa è vivamente sconsigliata, poiché per quanto la capitale cubana sia sicura si tratta sempre di una capitale, coi suoi pregi e difetti. Penso che nessuno vorrebbe rischiare di essere derubato in un viottolo buio a L'Avana, così come a Milano, Londra o New York.

- VESTIRE ABITI VISTOSI: la gente del posto purtroppo ha bassissime disponibilità economiche, di conseguenza abiti firmati, orologi costosi e gioielli sono assolutamente sconsigliati, per evitare di attrarre attenzioni sbagliate. Sembra una cosa scontata ma vi ho voluto sottolinearla per enfatizzare quanto non sia necessario indossare capi costosi a L'Avana. un abbigliamento "easy" del tipo T-shirt e bermuda è più che sufficiente!

Articolo scritto da M - Vota questo autore su Facebook:
M, autore dell'articolo Viaggio A L' Avana. Cosa Non Fare!
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Viaggi e Turismo
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Viaggi e Turismo
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione